Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre

ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre

(diamo i numeri, prima delle feste!)

Articolo postato giovedì 20 dicembre 2007
da Luigi Nacci



1) October POETRY Festival Monfalcone, 6-7-8 ottobre 2005
visite: 5.693

2) Reset 4.116

3) Disclaimer 3.967

4) Corso / Laboratorio di Poesia Performativa 3.716

5) Si può criticare MILO DE ANGELIS? 3.382

6) ABSOLUTE POETRY 2007 - IL PROGRAMMA COMPLETO 3.355

7) ABSOLUTE SLAM - Slam Regionale & Slam Nazionale di Monfalcone 3.120

8) La nuova poesia in Italia? 2.845

9) CONTRO L’AUTORE E I SUOI DIRITTI 2.704

10) La "Maria" di Aldo Nove secondo me 2.338

11) Appello contro la Legge Fini sulle droghe 2.331

12) Le Jupiter Anal 2.223

13) Una gara di transcreazione tra Haroldo de Campos e Antonio Porta 2.029

14) ALDO 9: SE CI SEI BATTI UN COLPO! 1.995

15) SANREMO: I TESTI DEI VINCITORI 1.850

16) SANGUINETI SINDACO DI GENOVA? 1.847

17) TEMPO AL TEMPO E BRECCE NELLE RISERVE 1.822

18) Inizio delle proiezioni: “fine delle penetrazioni” 1.807

19) Poesia e pubblico 1.768

20) Su "Poesia" di marzo: Visibilità e dicibilità del mondo 1.632


***

I numeri sono stati presi (e dati!) alle 9 del 20 dicembre, San Baiulo.

Commento: in vetta non stupisce il post che presenta la prima edizione del festival (né stupisce il terzo post di Disclaimer, il post in cui Lello Voce presenta il blog, o il sesto e settimo dedicati alla seconda edizione del festival e agli eventi - slam - che lo precedono) ; stupisce invece la medaglia d’argento a Reset, post con poesie di Tommaso Lisa: non si vogliono togliere meriti a Lisa, ma una parte di quelle visite sono da addebitarsi alla ricerca del lemma sui motori di ricerca; stesso discorso per i post Le Jupiter Anal di Lorenzo Carlucci e Inizio delle proiezioni: "fine delle penetrazioni" di Chiara Daino: parecchi visitatori ci sono arrivati cercando "penetrazioni" e "anal". Merita, credo, un’annotazione a parte, la presenza di post come La "Maria" di Aldo Nove secondo me di Nevio Gambula, La nuova poesia in Italia? di Christian Sinicco, Su "Poesia" di marzo: Visibilità e dicibilità del mondo di Marco Giovenale o Si può criticare MILO DE ANGELIS? e ALDO 9: SE CI SEI BATTI UN COLPO del sottoscritto: lì si sono generate discussioni, spesso accese (in alcuni casi accesissime) che si sono protratte per diverse settimane, con la partecipazione di redattori e di molti esterni al blog.


Che si debba ripartire dalla critica?



15 commenti a questo articolo

ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-30 00:34:15|di erminia

le statistiche dicono che i malati di cancro leucemico sopravvivono con remissione al 90 per cento al primo trattamento: le statistiche per la prognosi di sopravvivenza danno avvantaggiate le bambine di tre anni rispetto ai maschietti della stessa età. così la leucemia a seconda del tipo, dell’età e del sesso cambia visibilmente percentuali di guarigioni e di morti.

tu se avessi un amico malato di leucemia gli presenteresti queste statistiche- sapendolo soprattutto nella fascia di età e di tipo di malattia più a rischio - o gli regaleresti un libro di poesie? La statistica va bene se sei tra i top ten e se sei tra i malati meno a rischio. A tutti gli altri appare scomoda, infausta.

ecco dove cambia la funzione di queste due discipline.

forse riterrai fuorviante l’analogia?
chissà.


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-29 20:15:44|di erminia

luigi, caro, su erodiade ho postato un estratto da una mia poesia (ho specificato da quale libro per dovere e non piacere) perché in linea con il post precedente su giordano Bruno e sul Natale.

La citazione dalla mia poesia l’ho postata anonima come vedi: non è nominato il mio nome, ma solo la raccolta per etica informativa (immaginavo nessuno avesse notato il garbo di questo mio ultimo post che rinuncia all’authorship per condurre il discorso)

La riflessione non era rivolta ad Absolute: era generalizzata. Come posso criticare il piatto in cui mangio? Non era nemmeno rivolta a questo post statistico specifico, redatto da te, tesoro, ma alla cosa in generale, teorica.

Parlo in generale anche quando dico che non mi piacciono le cricche poetiche e che le trovo aziendali e ridicole. Ma non parlo di voi, e di nessuno in particolare. Solo dell’andazzo generale.

Penso che il poeta debba fare altro che stare a redigere statistiche perché non credo che la statistica sia uno specchio conveniente della realtà ma uno specchio deformante che crea settori, emarginazione, ghettizzazione, presupposti spesso preconcetti. Insomma, settori utili ma allo stesso tempo totalmente staccati dalla poesia. Mi pare che questa recente tendenza della poesia bloggata di avvalersi delle statistiche fornite dai providers (quanti hits ottiene un dato post li puoi anche accrescere una persona clikkando quella pagina milel colet al giorno o da qualsiasi computer ha a disposizione per le “visite uniche”) accosti a forza poesia e statistica. La popolarità di una data pagina come può consolare: deve o non deve assolvere una funzione consolatoria? O solo informativa?

Il poeta è donna di mondo lo ammetto: pulisce casa, lava il sederino ai bambini e cucina e lavora e ripara la macchina. Eh, nel mondo del poeta l’ultima cosa è la statistica.

bacioni, angelo. erminia


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-29 17:48:18|di Luigi

Cara Erminia,

visto che i numeri li ho dati io, ti rispondo:

1) dici che i poeti non si dovrebbero occupare di queste classifiche: perché, i poeti sono forse avulsi dalla realtà (che è fatta anche di cifre, di rapporti, etc.)? E poi in un blog di poesia in cui tutti i redattori sono poeti, sfido a trovare (e pagare) qualcun altro che faccia questo (sporco? boh..) lavoro...

2) parli di marketing, strategie corporative, votazioni contraffatte, auto-promozione: come ben sai, essendo redattrice di AP, qui nessuno viene pagato; non c’è alcuna redazione-blocco, anzi, mi pare che tra i redattori ci siano più differenze che motivi di unione (poetica, ideologica); le cifre che ho letto nella parte amministrativa delle statistiche, quelle ho riportato fedelmente (metti in dubbio la mia parola?); l’auto-promozione è insita nella struttura del sito/blog, d’altronde non ne hai uno tutto tuo, Erodiade? (hai appena pubblicato un post sul tuo libro... non è forse SP - "self-promotion"?)

3) dici che il post è più letto se ci sono più commenti: niente di più falso. Ci sono post visitatissimi e con pochissimi commenti, come ad esempio (cito a caso alcuni post dell’ultimo anno che non hanno ad oggi ricevuto più di 10 commenti; escludo i post di eventi; le visite sono da considerarsi "singole"):

- PERCHE’ LASCIO I QUOTIDIANI E-POLIS (23/09/2007): 473 visite, 1 commento (LELLO VOCE);

- L’idea da rappresentare: Nick Cave (23/7/2007): 401 visite, 8 commenti (SILVIA MOLESINI);

- A.Padua / poesie (29/6/2007): 358 visite, 10 commenti (ADRIANO PADUA);

- da "Note attraverso la suprema finzione" di Wallace Stevens (17/6/2007): 317 visite, 6 commenti (CHRISTIAN SINICCO);

- A proposito di "Sex Crimes and the Vatican" (6/6/2007): 351 visite, 2 commenti (ERMINIA PASSANNANTI);

- Carmelo Bene - Emilio Villa (4/6/2007): 387 visite, 1 commento (NEVIO GAMBULA);

- Ivano Fermini (29/5/2007): 637 visite, 3 commenti (MARIA VALENTE);

- Daniel Varujan - Il Canto del Pane (22/5/2007): 802 visite, 8 commenti (LORENZO CARLUCCI);

- I colôrs da lis vôs (11/4/2007): 428 visite, 7 commenti (VINCENZO DELLA MEA);

- SULL’ARA DEL MONDO di ROBERTO BARTOLI (15/3/2007): 458 visite, 6 commenti (MARTINO BALDI);

- DALLA PUPILLA ALLA PAROLA: FRANCESCO MAROTTA (26/2/2007): 332 visite, 9 commenti (CHIARA DAINO);

- Roberto Dedenaro: tra periferie, pietre carsiche e siepi sintetiche (23/2/2007): 800 visite, 2 commenti (LUIGI NACCI).

(...)

e mi fermo qui,

ciao e buone feste,

Luigi


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-29 00:44:39|di erminia

Christian, le statistiche danno coerenza e direzione all’ammasso di dati, spiegano e mostrano, mettendo in rilievo realtà che appunto emergono da fatti.

Tu sembri ricordare: le statistiche non mentono. Bisogna prestare loro attenzione. Valutare, vagliare, presentare e discutere questi dati. Oh, ma che lavoro ozioso tale attività appare ai miei occhi.

Credo invece che di queste classifiche non si debbano necessariamente occupare gli stessi poeti, altrimenti diventa un ragionarsi addosso con numeri alla mano (o dati) che va oltre lo scopo della critica e della poesia. Diventa militanza della frequentazione matematica. Chi più ne ha più ne metta.

Mi piaceva moto da ragazzina ascoltare le ‘top ten’, ma solo perché dopo lo strazio delle canzoni dalla decima alla settima si arrivava finalmente alle tre in cima ala classifica, classifica delle vendite e dell’ascolto determinato a catena dalle vendite. E le vendite, si sa, sono sempre il risultato della qualità gestita dal marketing.

Non vorrei pensare che in cima alla classifica dei poeti più letti ci siano strategie corporative, di marketing, ti votazioni contraffatte, piani di auto-promozione, eccetera.

So bene chi sono i poeti che mi piacciono, e credo che lo sappia chiunque cosa piace a loro. Non è che se mi vieni a dire che un dato poeta è in cima alla classifica (senza dirmi esattamente come ci è arrivato ) convinta dai dati, vado e mi compro il suo libro e inizio ad elogiarlo, pappagallandone il prestigio per sentito dire dalle classifiche top-ten.

Insomma, se uno è poeta tra i poeti ha i propri criteri di giudizio i quali possono anche essere inversamente proporzionali alla popolarità, e giudicare questa popolarità attestata dai dati un evento abbastanza svantaggioso.

Poi, sinceramente, c’è in questo circolo attuale italiano (circolo contenente una miriade di circoletti) una tale rotazione di aggregazioni ed amicizie/inimicizie che mi fa molto sorridere per cui, gira gira, trovi chiunque, in qualsiasi luogo, tutti in lotta per le top ten?

So bene con che criteri si sia arrivati a vette di 100 post per alcuni di questi inseriti in classifica…io essendo una delle principali produttrici di contributi nella funzione invia un commento. Ai post a cui ho partecipato non era nwcwssariamente la qualità né del post e nemmeno dell’autore a contare. Ma il livello di guerriglia ingaggiata. del periodo dell’anno. Della depressione dell’epoca.

Sono molto occupata in scritture critiche per vari convegni quest’ inverno e purtroppo posso collaborare poco ad Absolute, e non riesco nemmeno ad occuparmi di erodiade.


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-26 11:25:24|di Luigi



Dopo 6 giorni la top 20 resta immutata, ma il trend delle visite denota dei possibili futuri avanzamenti in classifica:

CONTRO L’AUTORE E I SUOI DIRITTI: +70

Si può criticare MILO DE ANGELIS?:+45

Corso / Laboratorio di Poesia Performativa: +28

Le Jupiter Anal: +25

La nuova poesia in Italia?: +24

La "Maria" di Aldo Nove secondo me: +24

TEMPO AL TEMPO E BRECCE NELLE RISERVE: +23

October POETRY Festival Monfalcone, 6-7-8 ottobre 2005: +19

ALDO 9: SE CI SEI BATTI UN COLPO!:+19

Disclaimer: +18

Inizio delle proiezioni: “fine delle penetrazioni”: +18

Reset: +16

ABSOLUTE POETRY 2007 - IL PROGRAMMA COMPLETO: +14

Poesia e pubblico: +13

Su "Poesia" di marzo: Visibilità e dicibilità del mondo: +12

Appello contro la Legge Fini sulle droghe: +11

Una gara di transcreazione tra Haroldo de Campos e Antonio Porta: +9

SANREMO: I TESTI DEI VINCITORI: +5

SANGUINETI SINDACO DI GENOVA?: +4


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-24 03:56:58|di Christian Sinicco

:-) perdonami, ultimamente sono disattento!


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-24 02:50:18|di lorenzo

[ehi sinicco, be fair.. anche il mio post "jupiter anal" riguardava "le ultime generazioni di poeti"... uh! dolcetto o scherzetto?

lc]


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-24 01:21:18|di Christian Sinicco

Erminia, credo che molta ottusità dell’ambiente della poesia sia anche nel non riconoscere di fare parte e dare vita a processi di comunicazione (come tutte le altre aree), i quali possono essere studiati (anzi, bisogna affinare questa ricerca) con gli strumenti a disposizione. Lo sa bene Della Mea che metteva in guardia rispetto ad alcune interpretazioni dei dati, che non hanno la pretesa di essere assoluti. Questa lista mostra che alcuni dibattiti sono stati seguiti: ad esempio, tre di questi post (a cura di Nacci, di Giovenale e mia) riguardano le ultime generazioni di poeti - come puoi notare -, segno che, con tutta probabilità, c’è un pubblico estremamente interessato a questa tematica. Poi la fanno da padrona le critiche a De Angelis e Nove, fatto che dovrebbe far pensare soprattutto la critica, quella residua: evidentemente questi scritti sono stati recepiti, e se i commentatori sono pochi, molti sono gli utenti. Ciao, e buone feste!


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-23 11:22:55|

Le classifiche non mi piacciono mai. Mi ricordano sempre qualcosa di bieco. La statistica applicata alla poesia e alla poesia bloggata - sebbene necessaria - mi fa orrore.

Vado a Taormina a giugno per portare un paper sulla situazione dei blog dissidenti. Includerò Absolute di cui faccio parte.

Il convegno è internazionale, ma organizzato da USA come annual meeting degli Italian Studies.

Partecipano solo accademici come relatori. Ma potete venire lo stesso a sentire. Buon Natale. erminia


ABSOLUTE’S TOP 20: i post più visitati di sempre
2007-12-22 01:24:54|di Christian Sinicco

Chissà cosa accadrà quando pubblicherò la recensione a "Coito" di Gabriele Iarusso?


Commenti precedenti:
1 | 2

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)