Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > Babel festival

Babel festival

Bellinzona, 20 - 23 settembre

Articolo postato giovedì 20 settembre 2007
da Marco Giovenale

Babel, dal 20 al 23 settembre 2007 letteratura e traduzione tornano in scena a Bellinzona.

Tenuto a battesimo l’anno scorso dal premio Nobel Derek Walcott, il festival Babel accoglie quest’anno varie lingue balcaniche.

Letteratura e traduzione ci portano ad attraversare confini culturali e linguistici e ad accogliere l’«altro» presso di noi, per questo Babel invita il pubblico a incontrare autori che vivono e scrivono tra più culture e i loro traduttori italiani. Nel 2007 sono molti i confini che la parola attraversa: gli invitati di Babel vanno da Ismail Kadaré, «capace come pochi di dare voce alle diverse anim! e dei popoli balcanici», al poeta di Sarajevo Abdulah Sidran, da Ornela Vorpsi, autrice del pluripremiato romanzo scritto in italiano Il paese dove non si muore mai, all’importante figura civile di Predrag Matvejevic, dal tragico e irriverente Tomaz Salamun alla giovanissima drammaturga Ivana Sajko. Altra lingua ospite è il tedesco, tra gli autori Michael Krüger , Helena Janeczek e Giorgio Orelli traduttore di Goethe.

Babel cura anche un programma di «traduzioni» tra diversi linguaggi artistici, con il concerto di Ljiljana Petrovic Buttler, l’«Edith Piaf dei Balcani», accompagnata dai Mostar Sevdah Reunion, un ciclo di film realizzato in collaborazione con il Circolo del cinema di Bellinzona, e i video degli artisti Marina Abramovic, Adrian Paci e Zlatan Filipovic.

Completano il festival la biblioteca di Babel, un fondo librario dedicato alla traduzione letteraria; il workshop di traduzione, che offre l’opportunità di lavorare con traduttori professionisti e con gli autori tradotti; gli incontri con le scuole; la mostra «Hesse e la casa editrice Suhrkamp»; il barBabel e la tenda della Rete Due RTSI.

Per ulteriori informazioni e un assaggio dell’atmosfera di Babel visitate il sito www.babelfestival.com

Babel stato reso possibile da Pro Helvetia, Repubblica e Cantone Ticino, Città di Bellinzona, Bellinzona Turismo, Fondazione Domenico Noli, Fondazione Göhner, UBS Fondazione culturale, Teatro Sociale, Edizioni Casagrande, AMAG, Coop cultura, AMB, AdS Autrici ed autori della Svizzera, ALSI.

2 commenti a questo articolo

Babel festival
2007-09-29 12:40:46|

ciao vanni!
luigisocci


Babel festival
2007-09-20 12:13:05|di alessandro ghignoli

il libro-tradotto non solo è ri-creazione di testi già scritti, ma opera originale. (è forse il momento di rendersene conto). e il traduttore "è" scrittore.

un abbraccio

alessandro ghignoli


Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)