Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > Controversi 21 - A Piergiorgio Welby

Controversi 21 - A Piergiorgio Welby

L’Unità, 2006

Articolo postato sabato 30 dicembre 2006
da Lello Voce

E’ il diavolo, si sa, quello che l’anima ci ruba
cornuto e zoccoluto ingannatore
che seduce di piacere e poi precipita ed intuba.

Ma chi è, come si chiama, di che razza è, in cosa
crede, o qual è la sua fede, che cosa pensa, come
ama, cosa lo commuove e cosa sogna, la notte, nel
suo letto, mentre sano s’addormenta, chi è capace di
rubarci il corpo tutto nostro, di disporre delle nostre
gambe, del fegato, del fiato, di decidere dei nostri
occhi e delle dita, colui che ci nega la sconfitta,
ci condanna alla pena, ci assegna al dolore che stride

e scrive la legge che ci costringe alla vita, chi decide
per noi se vale la pena, e infine sceglie cosa ci uccide?

98 commenti a questo articolo

> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 19:17:04|di Gabriele Pepe

Su Nazione Indiana c’è un post di Christian Raimo su questo stesso tema che consiglierei agli intervenuti di leggere.

Andrea Andrea, chi è senza peccato... lei pure riguardo agli insulti non se la cava mica male. Lei, senza conoscermi e senza che io lo avessi chiamato in causa in nessun modo e da nessuna parte, ha preso ad insultarmi a cominciare dalla faccenda su dissenso I e II straparlando di strani complotti comunisti e ambigue storie di amicizie incrociate, ha poi continuato con derisioni di vario genere sul suo blog. Io non ho mai risposto. Solo una volta mi sono lasciato andare a una risata sul blog di Stefano Guglielmin per un post su Ramona che la definiva il gigi marzullo della poesia. Lei mi ha scritto "tricheco allupato" ed io in modo ironico ho risposto dandole ragione.

Perché ce l’ha su con me? I miei scritti le fanno schifo bene e allora? Appena sopra c’è un mio post lo stronchi, ne scriva tutto il male possibile. Oppure considerandosi troppo superiore, o me troppo inferiore, non lo prenda neanche in considerazione. Questo lo troverei giusto e normale purché le critiche siano argomentate. Ma tutto quel livore su di me perché?

Quindi non si meravigli se poi gli altri rispondono pan per focaccia.

Non tutti sono dotati di cristiana pazienza come il sottoscritto... ;o)))

pepe


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 18:26:46|

Ma ti ritieni davvero così importante?

Ti sbagli anche stavolta, A. M., su tutto il fronte, perché io non insulterei mai chi è capace (o almeno lo era fino a pochi minuti fa), coi suoi commenti, di mettermi di buonumore. Al massimo prendo per il culo la tua boria, la tua saccenza, la tua incommensurabile mancanza di misura e di rispetto, ogni volta che ti si legge in rete.

E qualora, per te, un commento come il mio "ahahahahahahahahahahahahahahahahah" fosse un insulto, prova a pensare a quante persone tu insulti realmente ogni volta che digiti sulla tastiera. Sei un maestro anche in questo, non preoccuparti.

Si vede che chi ti ha aperto gli occhi alla "verità" (sic!), si è dimenticato di dirti che la prima virtù di un credente è l’umiltà e che, forse, Cristo
è difficile trovarlo ai ricevimenti e ai festini dei vip: lì, al massimo, ammesso che esista, lo trovi appeso alla catena in oro da mezzo chilo che penzola dal collo di attricette, letterine e aspiranti.

Più facile, sempre ammesso che esista, trovarlo accanto a tutti i Piergiorgio Welby di questo mondo. Dei quali, tu, non sai niente. Niente.

Addio, A. M.

Mi accorgo che non mi fai più nemmeno ridere. Deponi nell’armadio il superman ammuffito che è in te: il mondo là fuori ha bisogno di ben piccoli gesti, e non sa proprio che farsene del resoconto di un ricevimento o di un festino nel tale o tal’altro salotto: quelli sono tutti morti: confrontati coi vivi.

A.L.


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 17:31:50|

A.L,

La tua carriera invece è solo quella di insultarmi, da tempo...

andrea margiotta


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 16:28:04|

> Ma la politica ve la devo insegnare io?

ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

Da marzullo della poesia a pippofranco della politica! Che carriera...

ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

A.L.


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 16:21:41|di erminia

se vieni in Uk sei benvenuto a cena,...sempre che ti piaccia la cucina cinese vegetariana e NON cucinata da me, ma da chi per me...

dunque, ahimè, hai una informazione sbagliata: cucinano "per me", varie persone.

Io non cucino MAI. lo sanno i malcapitati presentatisi che ho cuochi solo cinesi, presto licenziati.

worse is better.

dissenso contro chi? vorresti liquidare su un blog la faccenda? no way. ci vuole impegno, costanza e affiliazione per guadagnare stima ed essere introdotto ad una adeguata conoscenza del target.sorry! bye.


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 15:39:40|

Pepe, nel tuo caso la tentazione di toglierti il libero arbitrio sarebbe molto forte...
Ora sei ingenuo... Ormai ti voglio quasi bene nella tua beata (o furba?) incoscienza... Anche se - come mi ha giustamente detto il vostro amico Frank Marotta - non devo mai fidarmi troppo dei comunisti neppure quando portino doni... (io aggiungo: nemmeno delle spezie...)
Io ti ripeto per la centesima volta che rispetto il dolore, il gesto di Welby, il singolo... Sono anche d’accordo con C.Raimo che su Nazione Indiana ha rimarcato il fatto che di preti o cattolici non se ne sono visti vicino al suo letto (ma forse Welby non li voleva?)...
Ma non riesci proprio a capire che tutto l’ambaradan e la grancassa fatta su Welby è solo un pretesto per muovere il dibattito verso l’eutanasia? è quello che non mi va...
Così come il rumore sui Pacs (io non sono un gran fan del matrimonio quindi gradirei pure diritti per le coppie di fatto) sono solo l’anticamera per le unioni omosessuali e le loro adozioni di figli...
Ma la politica ve la devo insegnare io? Ripassate Machiavelli :-)

Sulla negazione dei funerali religiosi a Welby io non sono d’accordo: si vede che è prevalsa la ragione politica e di opportunità della Chiesa:
Io non negherei funerali religiosi a nessuno...
Ma penso che l’amore di Dio vada oltre queste cose, no?

Erminia non era tanto importante la tirata sui fornelli (comunque tu hai sempre vantato ottime competenze in cucina e quel “per” resta comunque aperto a più interpretazioni... anzi, se vengo a LEGGERE in Uk mi inviti a cena? Giuro che non faccio volare i piatti... però, come i Principi rinascimentali, porto dietro l’Assaggiatore... ); ma importava la domanda sul DISSENSO contro chi?
Rileggi anche tu il post, please...
Figurati se mi arrabbio per così poco :-)

andrea margiotta


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 13:55:15|di erminia

Ad Andrea: spero tu abbia letto male per l’agitazione e la rabbia, ma io non ho mai detto che avrei preparato un cenone...ehm ehm ho detto, ed ecco la mia citazione, "Lasciami andare a prepararmi in pace PER il cenone".
:) dettaglio non trascurabile....che butta all’aria tutta la tua tirata sui fornelli.

... per piacere, Andrea, leggi con attenzione i post sennò vai a finire che procedi per un tuo ordine sparso e caotico.

erminia


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 13:48:15|

Cattivo non concedere i funerali religiosi. Non è cristiano sostituirsi a Dio negando amore. Forse cattolico, ma non cristiano. Cinico è stato anche raccogliere firme durante il funerale civile. Il momento della riflessione etica, politica e religiosa, sarebbe dovuto avvenire più tardi. Senza l’effetto populista della morte in diretta, con più rispetto. D


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 13:33:49|di Gabriele Pepe

Mi permetto di osservare che si continua a fare confusione. Welby non ha chiesto l’eutanasia ma solo che gli staccassero il respiratore considerato ormai un artificio medico di accanimento terapeutico.

L’eutanasia è ben altra cosa.

Faccio una domanda ma se Welby fosse andato al pronto soccorso e lì gli avessero diagnosticato un male terribile che lo avrebbe portato di lì a poco alla morte a meno che non avesse accettato di venire intubato a letto per il resto dela vita e lui, Welby, in piena e ferma coscienza, invece avesse scelto di firmare rifiutando il ricovero e le cure? Cosa si doveva fare? Prenderlo con la forza? Questo ha chiesto Welby non altro: la possibilità di poter scegliere di non continuare le cure.

Ora capisco le contrapposizioni anche dure tra le parti ma uagurare agli altri una morte dolorosa e orrenda questo mi fa veramente ribrezzo. E poi non sta a noi giudicare chi è e chi non è cristiano. Restiamo ai fatti anzi al fatto senza scadere sempre in odi reciproci per favore.

Signor Margiotta questo vale anche per lei rispetti le opinioni altrui senza sputare veleno. Pare che Dio ci abbia dato il libero arbitrio che fa ce lo vuole togliere lei? :o))

pepe


> Controversi 21 - A Piergiorgio Welby
2007-01-01 09:51:04|

Tizzi, dal tono untuoso e saccente che denuncia una particolare non avvenenza, io non so chi tu sia... Posso NOTARE che tizzi fa rima con “Non mi attizzi” (dunque scordati che faccia il bulletto con te...)...
E poi agnolotto ci chiami tuo nonno o il tuo ganzo (se qualcuno ti si fila...)
Comunque le tue isterie pre-mestruali non sono un mio problema...
Non ho nemmeno capito di cosa o di chi parli...
Quel tipo che descrivi è solo nella tua testa...

Augurandomi che la permanenza di Erminia ai fornelli duri più e ben oltre il cenone di Capodanno e si estenda almeno sino alla Befana, poiché sono sicuro, ma proprio sicuro che in cucina lei faccia meno danni, mi permetto di porre alla contessina la seguente domanda:
Ma CONTRO chi tu DISSENTI se sei così attenta a tutti ma proprio a tutti i Must del Politically correct? Che DISSENSO sarebbe, codesto tuo, che cerca invece proprio il CONSENSO?

Gli auguri di morte di Roberto, così sensibili per capodanno, beccano uno che della morte non ha nessuna paura ed è pure baciato dagli dei... Dunque rispedisco al mittente con la penale...

Lilli è fantastica, ha semplicemente sconvolto la storia del cristianesimo: dunque, per essere cristiani non si deve più stare con Cristo, com’è naturale, né appartenere (spesso con fatica) al Corpo mistico della sua Chiesa... Per essere cristiani, secondo Lilli, si deve essere per l’eutanasia...
Incredibile il livello di distorsione mentale proprio in sede di ragionamento e di logica...
E codesti sarebbero i poeti? Ma faciteme o’ piacere...
CAPRE!
Molto meglio i pescatori o gli artigiani del legno!
Mala Tempora...

andrea margiotta


Commenti precedenti:
< 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |>

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)