Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > È morto Gianni Toti

È morto Gianni Toti

in ricordo di un poeta totale

Articolo postato martedì 9 gennaio 2007
da Nevio Gambula

Lunedì 8 gennaio 2007 è morto Gianni Toti. Una vita in disparte, da militante e da poeta. Per ricordarlo, una sua poesia e una scheda di Franco Falasca tratta da illuminazioni.web.


Post-scriptum per eschatogenesi

... e noi? un vertiginoso concentrato
del mondo? o nel reale conoscibile
noi schiuma ancora in ebollizione
frangia d’interferenza fra più mondi?

un’avanzata della mente sembra
la coscienza - in ritardo sulla mente
un’avanzata del cervello sembra
la mente - in ritardo su se stessa ...

ma allora? Il fenomeno dell’ars?
pre-programmato dall’adattamento
filogenetico? o uomo - tu non sei
che un organismo biologico ancora

legato al suo biologico retaggio
e alla sua storia - la tua - evolutiva
ancora quelli - sì - del paleolitico
gli adattamenti - i tuoi - filogenetici

omino! Non sei ancora fatto - tu
per il mondo sognato e poetato
e maladattativo - male detto?
è ancora il tuo modo di malvivere

eppure sembri proprio pre-adattato -
proprio per questa società anonima
con le sue masse enormi - di persone?
di maschere? progetti? che cos’altro?

miliarduomini che non si conoscono
e non si amano e neppure si odiano
sappiamo appena qualcosa - che siamo
forse poetogeneticamente ...

(la poetogenesi forse ripete
la filogenesi che ci ripete
l’ontogenesi che ci ripete
e che ci muta nel poetogenere ...)

ma finirà - la preistoria - quando?

(da “La bellezza dell’enigma”, Carlo Mancosu Editore)


Gianni Toti è nato a Roma nel 1924. Ha partecipato alla resistenza partigiana ed è stato per molti anni giornalista dell’Unità. Figura intellettuale e sperimentatore assai versatile, regista televisivo e cinematografico, traduttore, romanziere, poeta e videoartista. Con i suoi lavori di videoarte, definiti “video-poesie”, ha partecipato a tutti i principali festival internazionali. Ha vissuto negli ultimi anni tra Roma e il castello elettronico di Montbéliard, in Francia. Fin dai primi anni ’80, sedotto dalle favolose prospettive dell’elettronica applicata all’arte, realizza in questo campo opere in cui musica, parole ed immagini interagiscono secondo modalità rivoluzionarie rispetto a quelle ormai consuete dello spettacolo live, del cinema e della televisione.

Poeta «poetronico», come preferiva autodefinirsi da quando aveva scelto il video come mezzo d’espressione), saggista, traduttore, scopritore ed « importatore » di testi inediti e underground, scovati ai quattro angoli della terra, attore, regista, questo artista singolare e proteiforme ha attraversato il secolo animato da sorprendenti intuizioni che lo hanno posto sempre all’avanguardia dei movimenti artistici e culturali. Dalla sua complessa biografia si ricava l’immagine di un intellettuale organico, costantemente in bilico tra riflessioni teoriche, creatività pura, attività editoriale ed impegno politico. Militante Gianni Toti lo è stato sempre, o per lo meno fin da quando, giovanissimo, si arruola, durante la guerra, nella resistenza al fascismo, continuando in seguito, come giornalista ed inviato speciale ad opporsi e a denunciare tutte le forme di ingiustizie con le quali ha dovuto confrontarsi.


Per chi vuole approfondire la conoscenza di Gianni Toti, consiglio la lettura del saggio "Il tempo del senso", scritto da Marco Maria Gazzano.

19 commenti a questo articolo

> È morto Gianni Toti
2007-01-10 15:25:35|di gugl

nel mio blog ne avevo parlato il 18 ottobre 2006

http://golfedombre.blogspot.com/200...


> È morto Gianni Toti
2007-01-10 13:46:16|di Marco

Di suo - per Fahrenheit 451 : http://www.edizionifahrenheit451.it - si trovano i racconti brevissimi, e le traduzioni che ha fatto (numerosi autori, tutti interessanti, incluso Cortàzar). Il romanzo suo che uscì per Feltrinelli è non facilissimo da incrociare nelle libreria di modernariato. Idem per le cose uscite da piccoli editori o stamperie d’arte. Bisognerebbe indagare un po’. Per Ed.Riuniti e gli altri che nominavo, temo valga lo stesso discorso di Feltrinelli. Non ho però fatto riscontri e controlli. Ora scrivo fulmineamente da webpoint e sarò nelle peste per qualche giorno, ma sarebbe bello anche per me tornare sulla sua opera, magari pubblicando estratti o cose in rete. Da tenere d’occhio anche le sue uscite su "Carte segrete"


> È morto Gianni Toti
2007-01-10 10:21:56|di Luigi

Su IBS si trova solo questo:

I meno lunghi o i più corti racconti del futuremoto (Fahrenheit 451, 2003).

Marco, secondo te presso gli altri editori che hai citato sono reperibili altre suoi testi?

Un’idea potrebbe essere di pubblicare qui sul blog, digitalizzata, una sua opera (o una sua parte).


> È morto Gianni Toti
2007-01-10 07:55:02|di Lello Voce

cIAO gIANNI!
VIVA TOTI!

LV


> È morto Gianni Toti
2007-01-10 01:37:09|di Giorgio Di Costanzo

Ciao, Gianni. Ciao, Marinka. Vi voglio bene.


> È morto Gianni Toti
2007-01-09 23:51:48|di Marco ::: sf

[per fortuna editori attenti al suo lavoro ci sono e ci sono stati, recentemente: penso soprattutto a El Bagatt, di Bergamo; e a Empiria e Fahrenheit 451, di Roma; come - molto prima - Bandecchi & Vivaldi, Rebellato, Lacaita, Editori Riuniti, la stessa Feltrinelli. ma in altri tempi... in un’altra stagione...]


> È morto Gianni Toti
2007-01-09 23:46:41|di Marco ::: sf

veramente una brutta perdita. Toti era anzi E’ un vero gigante alfabetico. e un traduttore e uno sperimentatore infaticabile. ovviamente di suo non si trova quasi nulla in libreria, o almeno nelle librerie ’normali’. prevedibile lacuna, grave, di un’editoria che conosciamo bene...


> È morto Gianni Toti
2007-01-09 20:49:59|di gugl

l’ho stimato appena scoperto, nel 1980: cerebronico, ucronico, totemico!


> È morto Gianni Toti
2007-01-09 20:45:04|

Un altro dolore! Ho conosciuto Gianni quando iniziavo il mio percorso di scrittura. Assieme a lui, ad Alberto Vitacchio e Carla Bertola, passai una bella notte di San Silvestro, nella casa romana di Raffaela Spera. Bei tempi! Debbo dirlo: provava molta tenerezza paterna nei miei confronti: e io ne ero orgoglioso.
Gianfranco


Commenti precedenti:
< 1 | 2

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)