Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > Ex(t)ratione reading

Ex(t)ratione reading

Roma, 26 novembre

Articolo postato sabato 20 novembre 2010

Venerdì 26 novembre
Beba do Samba
Piazza dei Campani, 12 - Roma
ore 18,00


Ex(t)ratione reading


Letture di:

Alessandra Cava - RSVP
Marco Giovenale - Quasi tutti
Fabio Orecchini - Dismissione
Adriano Padua - La presenza del vedere

Musiche di
PANE
claudio orlandi, voce
maurizio polsinelli, piano
vito andrea accormano, chitarra acustica
claudio madaudo,flauto traverso
ivan macera, batteria

Bio artisti

Alessandra Cava è nata a San Benedetto del Tronto nel 1984. Si è laureata a Siena in Scienze dei beni storico-artistici, musicali, cinematografici e teatrali con una tesi sul ruolo della memoria nell’opera teorica di Peter Brook e ha partecipato come attrice a numerosi lavori della compagnia TeatrO2. Vive a Bologna, dove frequenta il secondo anno del corso di laurea magistrale in Discipline dello spettacolo dal vivo e collabora con Altre Velocità, gruppo di osservatori e critici delle arti sceniche. Sta mettendo insieme i pezzi della sua prima raccolta di poesie, per la quale è in cantiere un progetto sonoro curato da Davide Amici (Mind, The Gap). Nel 2010 esce per Polimata il suo primo lavoro, RSVP.

Marco Giovenale è nato nel 1969 a Roma, dove vive. È stato organizzatore di mostre. Lavora in una libreria antiquaria. È redattore del sito di scrittura di ricerca GAMMM Partecipa apoeticinvention, fluxishare, italianisticaonline. Cura, con Massimo Sannelli, la lettera-dono «bina». Collabora a «il manifesto», «Sud», «Le Voci della Luna». Suoi testi sono comparsi su «Nuovi Argomenti», «Poesia», «Nuova corrente», «Rendiconti», «Semicerchio», «l’immaginazione», e altre riviste. Libri di poesie: Curvature (La camera verde, 2002, immagini di Francesca Vitale, prefazione di Giuliano Mesa), Il segno meno (pubblicato, come vincitore del premio Renato Giorgi, da Piero Manni nel 2003, con prefazione di Loredana Magazzeni), Altre ombre (La camera verde, 2004, postfazione di Roberto Roversi), Double click (Quaderni di Cantarena, 2005, postfazione di Florinda Fusco), Superficie della battaglia (sei fotografie e sette poesie, cartella de La camera verde, 2006), e Criterio dei vetri (Oèdipus, con postfazione di Cecilia Bello Minciacchi). Ha pubblicato inoltre l’ebook di prose Endoglosse (Biagio Cepollaro E-dizioni, 2004): altre prose sono uscite nel 2006 nella collana ChapBook delle edizioni Arcipelago (Milano). Una pagina di esperimenti in inglese si trova su differx. È presente in Parola plurale (Sossella, 2005) e nel Nono quaderno di poesia contemporanea (Marcos y Marcos, 2007, a cura di Franco Buffoni). Criterio dei vetri include alcune poesie di Double click, èdito dai Quaderni di Cantarena a cura di Mario Fancello. Con i redattori di gamm.org è nel volume collettivo Prosa in Prosa (Le lettere, 2009, collana Fuoriformato); Quasi tutti, esce nel 2010 nella collana Ex[t]ratione della casa editrice Polimata. Recentissime le pubblicazioni di Storia dei minuti (Transeuropa, collana Inaudita) e Shelter (Donzelli). Per Sossella ha curato nel 2008 la raccolta di Pietro Roversi, Tre poesie e alcune prose.

Fabio Orecchini (Roma, 1981), attivo come poeta e regista, fonda nel 2008 la webTv Meddle TV, in seno alla quale nasce[A]live Poetry, un progetto di documentazione artistica e videoarte dedicato ai poeti contemporanei (opere realizzate, tra gli altri, con Elio Pagliarani e Giuliano Mesa). Questi lavori sono stati presentati in alcuni tra i più importanti festival italiani tra cui Mediterranea, TorinoPoesia, RomaPoesia, Poetry Vision e PoesiaPresente. Nel 2004 pubblica la raccolta di versi Acrilico (Edizioni ArtEuropa, Roma) per la quale riceve alcuni premi nelle sezioni destinate ai giovani poeti. Suoi testi e poesie sono apparsi in riviste, libri concepts (Concepts Arte, Arpanet, Milano, 2006), antologie (Pro-Testo, Fara Editore, 2009), blog e siti letterari (Nazione Indiana, Absolute Poetry). Dal 2007 è coordinatore della redazione romana della rivista-romanzo "Argo" (Cattedrale, Ancona) e da quest’anno redattore della piattaforma web AbsoluteVille. Nel 2010 organizza, insieme con D. Nota de la rivista "La Gru", l’incontro nazionale Calpestare l’oblio. Poeti in rivolta, che raccoglie cento poeti italiani in difesa della Costituzione Italiana per la salvaguardia della memoria storica e dei valori dell’antifascismo; da questo incontro nasce l’e-book "Calpestare l’oblio", di cui è co-curatore, che comprende poesie (tra le quali alcune inedite di Antonio Porta) ed interventi critici. Nel 2010 esce Dismissione, poema civile per la collana Ex[t]ratione della casa editrice Polimata.

Adriano Padua è nato a Ragusa il 6 luglio 1978, dove vive. Laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università di Siena, si occupa di mezzi di comunicazione di massa, pubblicità, informazione e organizzazione di eventi culturali. È stato co-gestore del blog collettivo www.absolutepoetry.org e ha collaborato con numerosi quotidiani e riviste, nazionali e locali. Ha pubblicato Scansione (meccanica) della notte (in Poesia del dissenso 2, Joker, 2006), Romanzo (in Specchio poetico, Fara, 2006), Frazioni (GAMMM e-books, 2008), Le parole cadute (d’if, 2008), Alfabeto provvisorio delle cose (Arcipelago, 2009) e una plaquette bilingue fuori commercio per le ed. della libreria italo-francese Voyelles di Torino insieme al poeta e performer francese Catel Tomo. Pubblica nel 2010 La presenza del vedere (ed. Polimata). È stato tradotto in inglese, francese e sloveno.

Pane, dopo un lustro di esibizioni e di riconoscimenti esordiscono ufficialmente con l’album Tutta la dolcezza a vermi: una collezione di quadri di musica e parole che da par loro ridefiniscono spazi, ambiti e ruolo della canzone d’autore italiana. Merito delle iperboli terrigne dei testi che Claudio Orlandi interpreta con enfasi ad altezza d’uomo, a stretto contatto con la contemporaneità (inquietudini, tremori, dilemmi, estasi, incubi), così come dagli arrangiamenti che riarticolano folk, umori colti(Satie, Debussy, Bartok) e meditabondi scenari jazz-prog. Una delle realtà più vive ed originali dell’attuale panorama nazionale. (http://progettopane.org)


Ex(t)ratione - Collana di materiali verbali diretta da Ivan Schiavone - Edizioni Polimata
www.polimata.it

Associazione Culturale Beba do Samba
web: http://www.bebadosamba.it
contacts: bebabis@gmail.com - 339-6374741

Commenta questo articolo


Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)