Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > INTERMEZZO TRA I FUOCHI

INTERMEZZO TRA I FUOCHI

Enciclopedia di miscredenze, ereticali, dissidenti politici e poetici, sconfessioni, nuovi movimenti teoretici di ispirazione disumana

Articolo postato giovedì 28 dicembre 2006
da Erminia Passannanti

Esortazione alli sbandati per lungo de L’Europa intiera, intestazione dunque corretta in Esortazione al martirio (seconda ed., 1552), lo bello testo dentro di cui Illo autore dello manu-scripto premeva li presumibili martiri della fede poetica riordinata a fronteggiare la molto bella di loro unica morte, et contro del quale assai turbinosamente contraddisse il Siculo et il codazzo impertinente dei suoi scagnozzi, dallo istesso ispesso definiti, immantenentemente, “picciotti”.

La Dissidenza esaminò in specifico la predilezione, ovvero propensione al vittimismo e misticismo di qualche curioso e misterioso poetastro da strapazzo che si aggirava per Roma e dintorni senza salvacondotto.

Dal suo ben progettato dissidio, il capostipite degli insurrezionalisti poetici poté pubblicizzare i suoi begli assai scritti dissidenti e le proprie buzzurranti prediche attraverso i retti e ameni uffici dello stampatore Delfino il Puteolano, che si trasportava compatto in Neapolis ogni fine trimestre per impadronirsi de la carta-stampa.

Ei chiuse contiguità con la Contessa di Salerno, alla quale dedicò eroticissima Epistola, indi inclusa ne la edizione del 1552 dell’Esortazione, famigerata difensora de li Riformati, e riuscì perfino a visitarla dentro de la di lei Alcova, ma clandestinamente, durante la Quaresima del 1553 e mezzo, quando poté tenere una quindicina di prediche al Cospetto de lo gruppo de li Dissidenti Massimi, che gravitavano intorno alla Contessa.

Nel 1557, Ei quindi ebbe conoscenza carnale de lo Duca di Paci, da cui fu immensamente influenzato, e che del di Lui corpo accolse l’entusiasmo, allorquando l’ex poeta de la bella isola di Capri si recò in esilio a Salerno, indi nel 1558 scribacchiò al Duca istesso per informarlo e metterlo in guardia contro le tendenze de li nazionali poetastri, de la cosiddetta congrega dell’“anima bella”, ovvero de la Latrina Istituzionalizzata. L’incitazione a chille fije e’ndrocchia suonava suppergiù: "Eh sì , guagliò, l’avimme capite che site Poeta tutte quante, ma nun affliggete l’anima de’ veri disgraziati... ve chiedo solamente nu piacere: ogne tanto, e faciteve na risata!"

Salerno, 25 dicembre 2006.

28 commenti a questo articolo

> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-30 16:59:27|di pasquale iengo

Lorenzo, salve, posso tentare di darVi io una risposta, seriamente, a questa questione, visto che non ci siete arrivato da solo,autonomamente, nella Vostra sfera di intimità?

Siamo un gruppo di solipsisti organizzati, che ruota intorno al basso materiale corporeo, e ai quali interessa parlare nel segno di una serie di monologhi posti in sequenza, tecnica che, nell’occidente post-cartesiano, ha preso in nome di "dialogo".

Pasquale

PS. E voi, Lorenzo, sapere suonare il flauto?


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-30 14:25:13|di Matteo

Ah Lorè, e chi mette in dubbio tutto questo che dici tra virgolette e che testè te cito?! nessuno lo mette in dubbio e anzi, ci preme proprio questo, una riproposta dello spirito di Jarry e compagni...ner senso più lato possibbbbile...Dunque ti prego non comportarti come uno che gridi: "Aiuto mi brùciano le lenzuole". perchè le tue lenzuola nessuno le vuole bruciare...

"la mia opinione è che sia tempo di una rilettura di Jarry che permetta di rivelarne gli aspetti davvero essenziali. il gioco serissimo che portava avanti con la vita. il Jarry cesellatore di poèmes en prose adamantini (e.g. Lieds Funèbres) piuttosto che modulatore di scuregge, il Jarry autore di romanzi ultra-moderni, Les Jours et les Nuits, L’Amour Absolu, etc. retti da una logica simbolica e simbolista, da una mistica e da una razionalità in favolosa copula, il Jarry che porta avanti una riflessione filosofica profonda (che porta agli estremi il passaggio - tanto profondamente radicato nella cultura ebraica - dalla somiglianza all’identità)... perché non parlare mai di questo? ormai la MERDRA è secca. vogliamo continuare a scaricarla sulla sua tomba? di quest’altro Jarry, voi che lo citate e dite di amarlo, non volete nulla?

lorenzo"

Anzi, Lorè, dico davvero, te sarei grato se ce volessi dire un pò lla tua opinione su Jarrì, in modo più circostanziato, che è lo stile che tanto me piace de te, vveramente, nun scherzo, e se vuoi lo poi fare in questa o in artra sede, in quanto ogni agggiunta ar nostro beneamato tema è vveramente benvenuta e ce farebbe un gran’ servizio collettivo. A presto amicio caro, a presto averte tra de noi.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-30 11:37:02|di Marcello

caro Lorenzo questo post si intitola "Intermezzo tra i fuochi ", e non "appicciate o’ ffuoco", o "Ripresa delle ostilità": nulla in questo post si vuole dire o dimostrare, solo cazzeggiare.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-30 11:07:18|

questo “qualcuno che può spiegarti” sono e non sono io, che come gli altri brancolo nel buio, comunque, se vuoi sapere come la penso: ebbene sì, hai perfettamente ragione lorenzo. UBU è citato da qualcuno qui in relazione ad un mio libro che si intitola Il Torsolo del Ventre ed Altre Fandonie.

tuttavia questo testo è un estratto di un dramma teatrale molto lungo, in tre atti, dunque non si capisce bene senza leggerlo interamente.

non mi sembrava il caso di postarlo tutto...poi quando si parla di Jarry in ‘post’ gestiti da me si parla dei miei studi e non solo di quello che scrivo come autrice di testi creativi.

ho scritto un lungo saggio (in inglese) accademico presentato ad una conferenza sul teatro dell’assurdo e mi sono da tempo immemorabile occupata di Artaud e Jarry in primis oltre che di Ionesco , Beckett e Adamov.

ecco spiegato il mistero. Semplicemente lo cito in relazione al mio interesse teorico in Jarry. ma questa è un’altra faccenda.

lorenzo, se ti interessa capire poi cosa c’entri il contenuto specifico del testo qui postato con Jarry e la creazione del gruppo dei patafisici, ti consiglio di vedere la storia delle affiliazioni intorno alla sua linea di dissidenza che chiaramente porta da una data parte, e non da un’altra.

a
lla fine di questa indagine, se ti interesserà presentare istanza per far parte del nuovo ricostituitosi gruppo dei patafisici, posso presentarsi le persone giuste e dunque scrivimi in privato che ne parliamo seriamente.

ermi


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-29 19:43:01|di lorenzo carlucci

qualcuno può spiegarmi - seriamente - cosa c’entra questo testo con Jarry? più che una vaghissima parentela io non vedo. tutto ciò che è parodia e grottesco è parente di Jarry? e poi, in fin dei conti, che c’entra Jarry con Artaud? solo perché Jarry piaceva tanto ad Artaud dobbiamo continuare ad accomunarli in maniera irriflessa? a me le loro opere sembrano distanti anni luce. e dobbiamo continuare a pensare Jarry = Ubu Re, perpetrando l’identificazione che ha ucciso Jarry?

la mia opinione è che sia tempo di una rilettura di Jarry che permetta di rivelarne gli aspetti davvero essenziali. il gioco serissimo che portava avanti con la vita. il Jarry cesellatore di poèmes en prose adamantini (e.g. Lieds Funèbres) piuttosto che modulatore di scuregge, il Jarry autore di romanzi ultra-moderni, Les Jours et les Nuits, L’Amour Absolu, etc. retti da una logica simbolica e simbolista, da una mistica e da una razionalità in favolosa copula, il Jarry che porta avanti una riflessione filosofica profonda (che porta agli estremi il passaggio - tanto profondamente radicato nella cultura ebraica - dalla somiglianza all’identità)...
perché non parlare mai di questo? ormai la MERDRA è secca. vogliamo continuare a scaricarla sulla sua tomba?
di quest’altro Jarry, voi che lo citate e dite di amarlo, non volete nulla?

lorenzo


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-29 02:21:32|di erminia

Volevo approfittare per copmunicare che Poesia del Dissenso II (Paci, Pepe, Lisa, Padua, Raimondi, Palme) è stato pubblicato. Joker comunicherà presto i dettagli sulla distribuzione del libro nelle librerie fiduciarie, e per l’acquisto on-line.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-29 02:17:58|

Carmelo Bene e Stefano Benni?


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 20:24:21|

ma caro pepe, proprio i due che ti ho segnalato, il primo e l’ultimo ... se poi le tue tasche sono vuote, ricorda che c’è sempre il mulo da cui puoi scaricare ciò che ti serve in piena gratuità ...

n.g.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 20:23:32|di Luc-io

Bisogna sapersela giocare. La scelta è vasta. Vedo molti esempi in drammaturgia. Anche Gaber, in qualche senso.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 20:10:21|di Gabriele Pepe

Ottimi esempi di patafisica, forse involontaria o forse no, sono anche Totò, Petrolini, le storie sconclusionate di Renato Rascel, i Gufi, le affabulazioni di Walter Chiari e via di seguito!

n.g. come promesso ti ringrazio infinitamente ma poiché le mie tasche sono piuttosto vuote se dovessi scegliere due tre titoli tra i migliori?

pepe


Commenti precedenti:
< 1 | 2 | 3

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)