Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > INTERMEZZO TRA I FUOCHI

INTERMEZZO TRA I FUOCHI

Enciclopedia di miscredenze, ereticali, dissidenti politici e poetici, sconfessioni, nuovi movimenti teoretici di ispirazione disumana

Articolo postato giovedì 28 dicembre 2006
da Erminia Passannanti

Esortazione alli sbandati per lungo de L’Europa intiera, intestazione dunque corretta in Esortazione al martirio (seconda ed., 1552), lo bello testo dentro di cui Illo autore dello manu-scripto premeva li presumibili martiri della fede poetica riordinata a fronteggiare la molto bella di loro unica morte, et contro del quale assai turbinosamente contraddisse il Siculo et il codazzo impertinente dei suoi scagnozzi, dallo istesso ispesso definiti, immantenentemente, “picciotti”.

La Dissidenza esaminò in specifico la predilezione, ovvero propensione al vittimismo e misticismo di qualche curioso e misterioso poetastro da strapazzo che si aggirava per Roma e dintorni senza salvacondotto.

Dal suo ben progettato dissidio, il capostipite degli insurrezionalisti poetici poté pubblicizzare i suoi begli assai scritti dissidenti e le proprie buzzurranti prediche attraverso i retti e ameni uffici dello stampatore Delfino il Puteolano, che si trasportava compatto in Neapolis ogni fine trimestre per impadronirsi de la carta-stampa.

Ei chiuse contiguità con la Contessa di Salerno, alla quale dedicò eroticissima Epistola, indi inclusa ne la edizione del 1552 dell’Esortazione, famigerata difensora de li Riformati, e riuscì perfino a visitarla dentro de la di lei Alcova, ma clandestinamente, durante la Quaresima del 1553 e mezzo, quando poté tenere una quindicina di prediche al Cospetto de lo gruppo de li Dissidenti Massimi, che gravitavano intorno alla Contessa.

Nel 1557, Ei quindi ebbe conoscenza carnale de lo Duca di Paci, da cui fu immensamente influenzato, e che del di Lui corpo accolse l’entusiasmo, allorquando l’ex poeta de la bella isola di Capri si recò in esilio a Salerno, indi nel 1558 scribacchiò al Duca istesso per informarlo e metterlo in guardia contro le tendenze de li nazionali poetastri, de la cosiddetta congrega dell’“anima bella”, ovvero de la Latrina Istituzionalizzata. L’incitazione a chille fije e’ndrocchia suonava suppergiù: "Eh sì , guagliò, l’avimme capite che site Poeta tutte quante, ma nun affliggete l’anima de’ veri disgraziati... ve chiedo solamente nu piacere: ogne tanto, e faciteve na risata!"

Salerno, 25 dicembre 2006.

28 commenti a questo articolo

> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 20:06:23|

inizia dall’ultimo, caro pepe, dal titolo "why i hate women" (advance 2006), e poi discendi sino al primo "modern dance", del 1978, e noterai come, dopo Captain Beefheart, solo la voce di lupo mannaro di David Thomas sia in grado di rompere con la monotonia del rock

n.g.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 19:20:52|di Gabriele Pepe

A proposito di patafisica chi mi raccomanda una discografia ragionata tra le migliori prove dei Pere Ubu?

Gliene sarei infinitamente grato!

pepe


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 18:17:27|di Luc- Io

Se si prende alla lettera, ossia sul serio, la dottrina dell’ Insondabilità poetica, e di tutti i suoi Testi, Pretesti e Testamenti, unicamente allo scopo di mostrare che il suo contenuto etico-sociologico-estetico-matematico, formulato dai vari Manifesti, considerati in successione algebrica, non appartiene alle affermazioni dei poeti, bensì ai loro zuzzurellanti flagelli - giullari, matti e picchiatelli - si vedrà allora una insuperabile sintesi di tutta la morale, l’estetica, la sociologia e la matematica, insieme alle varie e complesse teorie su questa, appunto, tutte inverificabili. Che in fondo altro non è che il patrimonio intero di cui sopra, il quale, come si è argomentato, esige una pragmatica filologia ermeneutica che darà a taluno qualche filo di ferro da torcere.
Intermezzo che ci toglie un poco il fiato sul collo che da qualche tempo ci affligge.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 18:01:59|

Mio buon signore, qual è il motivo del vostro eccitamento? Voi certamente sprangate il chiavistello alla vostra stessa libido, se occultate i vostri piaceri al vostro amico.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 17:59:22|

Con certe limitazioni, oggi come allora, la patifisica soppianta la metafisica perchè introduce il dubbio ironico sulle nostre verità sancite.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 17:34:31|di Gabriele Pepe

Mia cara contessa di Salerno sei veramente grande! :o))
pepe


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 16:14:06|di Marcello

Brano nella tradizione di Jarry, Artaud, Ionesco, e compagnia bella ....ripresa della patafisica a scopo provocatorio e destabilizzante. Inclinazione all’iconoclastia. Ci vuole questa ripresa, oggi, in questo tempo di radicali opposizioni e di pericolose esaltazioni.


> INTERMEZZO TRA I FUOCHI
2006-12-28 13:01:37|

eh?


Commenti precedenti:
< 1 | 2 | 3

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)