Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"

Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"

Letteratura, musica e spettacolo, a cura di Francesco Muzzioli e Marcello Carlino

Articolo postato sabato 16 febbraio 2008
da Erminia Passannanti

Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"

(Poesia, Musica e Spettacolo). Cari amici e collaboratori, vi annuncio l’uscita dell’antologia “Poesia a comizio”!

Il libro è molto bello e il suo contenuto è diventato ancora più attuale di quanto potessimo prevedere.

Vi comunico che una prima presentazione del libro è prevista per il 6 marzo alla libreria Empiria, via Baccina 79, Roma – ore 18.

Gli autori antologizzati sono, in ordine alfabetico:

Antonio Amendola

Luca Baiada

Mariano Bàino

Luigi Ballerini

Tomaso Binga

Nadia Cavalera

Tiziana Colusso

Bruno Conte

Nino Contiliano

Vilma Costantini

Gaetano delli Santi

Antonella Doria

Lorenzo Durante-Tommaso Lisa

Franco Falasca

Michele Fianco

Givanni Fontana

Annamaria Giancarli

Milli Graffi

Paolo Guzzi

Carmine Lubrano

Mario Lunetta

Alfonso Malinconico

Donatella Mei

Enzo Minarelli

Giorgio Moio

Elio Pagliarani

Marco Palladini

Erminia Passannanti

Luca Patella

Lamberto Pignotti

Antonio Maria Pinto

Mario Quattrucci

Vito Riviello

Edoardo Sanguineti

Sandro Sproccati

Carla Vasio

In questa circostanza ciascun poeta incluso leggerà il proprio testo.

Inoltre, successivamente, dal 3 marzo avrà inizio il laboratorio con gli studenti a cui l’antologia è appositamente dedicata. Il laboratorio si svolgerà il lunedì mattina dalle 8 alle 10.

Gli autori inclusi nell’antologia saranno ospitati dalla nostra università per gestire gli interventi all’interno del laboratorio e confrontarsi con gli studenti, anche in vista del “recital” finale.

L’interpretazione sarà al centro dell’attività laboratoriale, secondo un per­corso scandito in quattro fasi: l’analisi semantica del testo (in particolare il testo poetico: quest’anno il laboratorio verrà dedicato ai poeti contemporanei di tendenza antagonista e “politicizzata”), la resa vocale del testo, la sperimentazio­ne delle diverse possibili esecuzioni per voce del testo (in confronto an­che con eventuali letture d’autore), la messa in rapporto tra semantica ed interpretazione del testo.

Si vuole perseguire il fine di verificare la necessità teorica e l’utilità prati­ca di una stretta correlazione tra scrittura e oralità in esercizio su di un te­sto; e ci si prefigge di porre in rilievo la consapevolezza e la responsabi­lità di cui deve farsi carico ogni atto di interpretazione.

Materiali di lavoro e strumenti bibliografici saranno forniti in itinere.

Francesco Muzzioli

Portfolio

28 commenti a questo articolo

Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"
2008-02-19 10:15:59|di Paolo Rossi

da questi scambi sembra emergere qualche notazione antropologica interessante. sembra che solo impiegati, operai e disoccupati possano scrivere versi. pare che non vengano considerate altre possibilità produttive che permettano di svegliarsi tardi la mattina. vogliamo citarne qualcuna? cabarettisti, ballerine, sicari, camerieri, spogliarelliste, terroristi, cuochi, gigolò, registi, portieri di notte, spacciatori, buttafuori, attori, vigilantes, cubiste, addetti ai fari... devo continuare? non è curiosa questa sorta di rovesciamento culturale? penso che in altri periodi si sarebbe detto che soprattutto queste professioni erano indicate per sbarcare il lunario come poeti...


Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"
2008-02-19 08:41:39|di erminia

ma "lo svegliarsi tardi" (il potersi o volersi svegliare tardi) presuppone che per essere poeti bisognerebbe essere giovanissimi e/o mantenersi disoccupati, oppure che i disoccupati e i giovanissimi hanno maggiori favorevoli condizioni per essere bravi poeti?

nel primo caso, vorrei un chiarimento su questa nozione alquanto anacronistica come del poeta alacre perdigiorno. Uno un qualche lavoro lo rimedia, se vuole, e svegliarsi tardi diventa una condizione quasi impossibile a mantenersise uno non è un bamboccione a casa di qualcuno che lo mantiene. oppure è un barbone....

per quanto riguarda essere poeta perchè giovane e dunque poltrone, nemmeno in questo caso la nozione sussiste perchè infatti il work-shop di questa antologia concepita per lo studio, è appunto fissato alle 8.30 per lezioni universitarie frequentate da giovani che studiano critica applicata al testo poetico (e chissà quanti di loro sono essi stessi poeti),i quali si svegliano presto anche loro la mattina.

non rimane altro che l’ipotesi del poeta che si sveglia tardi in quanto disoccupato.

e di questo ce ne dispiace assai. l’italia è matrigna riguardo all’occupazione giovanile, e la gioventù dai 27 anni in poi può dirsi inq ualche modo pressocché finita (la gioventù che consente a poeti e non poeti di svegliarsi tardi sena sentirsi falliti o in colpa verso la società e verso se stessi).

In fondo si possono scrivere o pensare versi poetici anche su un tram alle sette del mattino diretti al lavoro o all’università.

cmq, tutta la mia solidarietà q quei poeti giovani, adulti o vecchi che nel terzo millennio sono ancora (o preferiscono rimanere) disoccupati.


Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"
2008-02-18 15:17:55|di Paolo Rossi

uè, uè, un momento... fasti anni Ottanta? cioè? CAF, P2? o la parola innomorata? forse è meglio continuare a svegliarsi tardi...


Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"
2008-02-18 11:23:55|

io non ho problemi: già mi alzo a quell’ora per correre al lavoro...da almeno 15 anni.

per me il poeta è operaio della società-

:)


Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"
2008-02-18 10:55:24|di Bruno Conti

Caro Paolo, in un paese che sta arrancando, è l’ora che anche i poeti facciano il proprio dovere, a cominciare da un orario di lavoro parificato con i dipendenti pubblici. Tutti devono fare i sacrifici se vogliamo tornare ai fasti degli anni Ottanta.


Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"
2008-02-18 10:30:32|di Paolo Rossi

tutto bellissimo, ma ’sto laboratorio lunedì dalle 8 alle 10 (giustamente specificato "di mattina", per evitare gente con 12 ore di ritardo)... ma non sanno i curatori che i poeti si alzano sempre tardi, soprattutto il lunedì, con evidenti sintomi di abuso di sostanze psicotrope di varia origine? c’è una volontà rieducatoria nella scelta dell’orario? :-)


Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"
2008-02-16 22:28:51|di erminia

ehi, grazie, Gabriele, e se puoi vieni a sentirci. Ci sono la data, 6 marzo, alle 18.00, e la location, a Roma. Ho fatto diverse altre cose con Muzzioli, a livello editoriale, ed ho una stima immensa per Muzzioli.


Laboratorio di interpretazione del testo: "Poesia a comizio"
2008-02-16 20:02:55|di Gabriele Pepe

Complimenti a Erminia e Tommaso, gli unici che conosco anche se solo per via telematica. Grandi nomi per una grande antologia. In bocca al lupo!

pepe


Commenti precedenti:
< 1 | 2 | 3

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)