Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > Nasce IN PENSIERO, semestrale multimediale dedicato alle arti e alla (...)

Nasce IN PENSIERO, semestrale multimediale dedicato alle arti e alla riflessione contemporanee

(il primo numero sarà presentato a Roma, il 18 dicembre)

Articolo postato venerdì 12 dicembre 2008
da Luigi Nacci

in pensiero

nasce il semestrale multimediale dedicato
alle arti e alla riflessione contemporanee

giovedì 18 dicembre (a partire dalle 18)
roma - presso gli spazi attigui di tralevolte
p.zza di porta san giovanni 10 - tel. 06 70491663

in pensiero n° 1_presentazione

a seguire festa fino a notte fonda con l’esposizione delle opere, la proiezione dei video, le performance poetiche, la presenza degli autori

dal 18 al 20 dicembre continuerà l’esposizione/proiezione/
performance delle opere contenute nel 1° numero

*

in pensiero_rivista_di_arti_e_linguaggi
n° 1

indice volume

Ennio Calabria La forma della percezione [pittura]
Carlo Vigni Vicini paesaggi [fotografia]
Gabriele Frasca La terra dell’approdo [poesia]
Gianmaria Nerli Apri la porta chiudi la porta. L’opera d’arte nell’epoca della reversibilità integrale [saggio]
Lorenzo Romito città/oltrecittà [saggio]
Rosaria Lo Russo Crolli [poesia]
Beatrice Furnini Agglomerati [racconto]
Laura Pugno Il colore bianco [racconto]
Francesco Pierri Il “rurale”, l’“urbano”, e i principi di ri-territorializzazione contadina nella periferia globale [saggio]
Ernesto Morales La città della distanza [pittura]
Marco Michelini Lettere e corpi [graphic art]
Bernardo Cinquetti L’Arva e L’Urmo [prosa]
Luigi Nacci Avrai poche cose ma quelle le avrai [poesia]

indice del dvd

Francesco Jodice Secret Traces [video]
Thomas Bauman/Matteo Fraterno/Martin Kaltner Odessa [video]
Franco Ionda Smarriti nello spazio [animazione]
Lello Voce Shortcuts n. 4 [poesia/musica]
Dome Bulfaro Versi a morsi [poesia]
Luigi Nacci/Matteo Danieli/Lorenzo Castellarin Avrai poche cose [poesia/musica]


in pensiero è una rivista di arti e di linguaggi. Propone e promuove opere e saggi che in forme diverse incontrano e toccano il presente. Affronta il groviglio di fili intrecciati del pensiero contemporaneo con l’ambizione di indagare alcuni dei fasci di problemi che segnano il mondo di questi anni. Nei primi 4 numeri si intrecceranno domande intorno al problema dello spazio, di come lo abitiamo e lo pensiamo; al problema della voce e delle voci, dell’oralità come risorsa non mediata; al problema dell’identità e della dis-identificazione; al problema di come si crea l’immagine o l’immaginario del cosmo in cui viviamo, o vorremmo vivere. Il 1° numero riunisce in particolare opere e saggi che con approcci distinti e da angolature eterogenee indagano il problema dello spazio, chiedendosi se siamo noi a abitare lo spazio, a formarlo e a pensarlo, o se è lo spazio che ci abita, che ci forma, che ci pensa.


direttore editoriale Gianmaria Nerli
direttore responsabile Marco Occhipinti

redazione
Dome Bulfaro, Bernardo Cinquetti, Alberto Melarangelo, Ernesto Morales, Luigi Nacci, Antonio Pezzuto, Francesco Pierri, Gilda Policastro, Enrico Pulsoni, Gianluca Riccio, Vincenzo Santoro, Catalina Villa, Paolo Zublena


**

Programma esposizione/proiezioni/performances 18-20 dicembre

18 dicembre (a partire dalle 18)

presentazione n° 1 in pensiero

performance /lettura dal vivo di Bernardo Cinquetti [L’Arva e L’Uormo]
performance /lettura dal vivo di Dome Bulfaro [Versi a morsi]

proiezione di Secret traces di Francesco Jodice
proiezione di Odessa di Thomas Bauman/Matteo Fraterno/Martin Kaltner
proiezione di Smarriti nello spazio di Franco Ionda

ascolto di Shortcuts n. 4 di Lello Voce
ascolto di Versi a morsi di Dome Bulfaro
ascolto di Avrai poche cose di Luigi Nacci/Matteo Danieli/Lorenzo Castellarin

esposizione opere di Ennio Calabria, Carlo Vigni, Ernesto Morales, Marco Michelini

19 dicembre (a partire dalle 18)

performance /lettura dal vivo di Gabriele Frasca [La terra dell’approdo]
proiezione di Secret traces di Francesco Jodice
proiezione di Odessa di Thomas Bauman/Matteo Fraterno/Martin Kaltner
proiezione di Smarriti nello spazio di Franco Ionda

ascolto di Shortcuts n. 4 di Lello Voce
ascolto di Versi a morsi di Dome Bulfaro
ascolto di Avrai poche cose di Luigi Nacci/Matteo Danieli/Lorenzo Castellarin

esposizione opere di Ennio Calabria, Carlo Vigni, Ernesto Morales, Marco Michelini

20 dicembre (a partire dalle 18)

performance /lettura dal vivo di Luigi Nacci [Avrai poche cose ma quelle le avrai]

proiezione di Secret traces di Francesco Jodice
proiezione di Odessa di Thomas Bauman/Matteo Fraterno/Martin Kaltner
proiezione di Smarriti nello spazio di Franco Ionda

ascolto di Shortcuts n. 4 di Lello Voce
ascolto di Versi a morsi di Dome Bulfaro
ascolto di Avrai poche cose di Luigi Nacci/Matteo Danieli/Lorenzo Castellarin

esposizione opere di Ennio Calabria, Carlo Vigni, Ernesto Morales, Marco Michelini

***

Perché in pensiero n° 1/editoriale

in pensiero. Come titolo per una rivista suona strano, ma ha il pregio di essere chiaro: dice subito di un essere in pensiero e insieme allude a un movimento, a un essere in pensiero. Del resto in certe epoche per essere in pensiero occorre essere in pensiero, o viceversa per far ripartire un pensiero bisogna sapersi preoccupare di cosa lo sta trattenendo. A una rivista di arti e di linguaggi, che vuole proporre e promuovere opere e saggi che toccano il presente, questo pensiero non può che presentarsi come un groviglio di fili intrecciati e inestricabili. Ecco, con questa rivista vogliamo provare a tirare qualcuno di questi fili, provare a seguirli, riconoscerli nominarli, consapevoli che pur adottando approcci molteplici, questi fili non scioglieranno tanto facilmente i loro nodi. Ma quello che più conta è sollecitare questi nodi e questi fasci di problemi, rintracciare i segni che si lasciano intorno, magari riuscire a incontrare quel tanto di inatteso e impensato che si deposita intorno a noi. Per questa ragione i primi 4 numeri di «In pensiero» seguiranno quattro di questi fili, o meglio di questi fasci di fili, intrecciando, come si intrecciano le domande nello slancio di una ricerca, il problema dello spazio, di come lo abitiamo e lo pensiamo; il problema della voce e delle voci, dell’oralità come risorsa non mediata; il problema dell’identità e della dis-identificazione rispetto a esperienze vecchie e nuove di alterità; il problema di come si costruisce oggi l’immagine o l’immaginario del cosmo in cui viviamo, o vorremmo vivere.

Questo primo numero, pur tirando in forme e con mezzi diversissimi tutti i 4 fili, si concentra in particolare su uno, riunendo opere e saggi che da angolature eterogenee indagano il problema dello spazio, chiedendosi se siamo noi a abitare lo spazio, a formarlo e a pensarlo, o se è lo spazio che ci abita, che ci forma, che ci pensa.

Tutti questi fili li tireremo attraverso opere di discipline e di media diversi, come canzoni, poesie, video, fotografie, racconti, dipinti, saggi senza fare distinzione d’uso tra il volume cartaceo e il dvd che gli è allegato.

Che dire di più, buona lettura, buona visione e buon ascolto.

****

contatti:
www.inpensiero.it
redazione@inpensiero.it

per abbonarsi:
abbonamenti@inpensiero.it

1 commenti a questo articolo

Nasce IN PENSIERO, semestrale multimediale dedicato alle arti e alla riflessione contemporanee
2008-12-13 11:50:45|di Fabio Orecchini

Ci sarò, non posso mancare.. c’è anche Dome ? non lo sapevo, al 18 allora..in bocca al lupo a tutti, in particolar modo a gianmaria per questa nuova avventura.
ciao


Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)