Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > Oh, puri siamo, unici, e mai più soli...

Oh, puri siamo, unici, e mai più soli...

"È dovere del mio Ministero investire sulla poesia ed aiutare i poeti"

Articolo postato venerdì 23 gennaio 2009
da Luigi Nacci

Bondi: «Poeti, unici artisti puri. Mai lasciarli soli»

I caffè letterari furono dall’Ottocento uno dei fari della cultura italiana. Quelle stesse atmosfere sono tornate a rivivere ieri al Tempio di Adriano per la terza edizione di «Ritratti di poesia». Tanti tavolini tondi dove poeti, scrittori e critici si sono scambiati idee e suggestioni.

L’iniziativa, realizzata dalla Fondazione Roma, si è aperta con Roberto Piumini che ha letto alcune sue poesie ai ragazzi delle scuole Zandonai e Maratona, coinvolgendoli con domande e curiosi aneddoti. La giornata è stata poi presentata da Emmanuele Emanuele, presidente della Fondazione Roma, che ha sottolineato come «la poesia è il linguaggio che indaga nell’anima e che ci dà la forza di affrontare il presente. Essa è l’ultimo baluardo in grado di salvarci dal baratro del presente, rappresenta il primato dei valori, è un viaggio verso la cultura, il bello e l’alto». Ha portato il suo saluto alla manifestazione anche il Ministro alla Cultura Sandro Bondi, noto anche come poeta, che si è augurato che «la poesia torni ad essere quello straordinario strumento di conoscenza e di comunicazione, come è stato per millenni. Abbandonata dal mercato e schiacciata dai media, proprio per la sua "inutilità" e per l’impossibilità ad essere mercificata, è rimasta l’unica arte pura. È dovere del mio Ministero investire sulla poesia ed aiutare i poeti».
La giornata è proseguita tra incontri, dibattiti e l’omaggio a Borges, del quale sono state lette alcune liriche. Hanno partecipato il Sottosegretario alla Cultura Francesco Maria Giro, l’Assessore alla Cultura di Roma Umberto Croppi, Alain Elkann, Elettra Marconi e l’ambasciatrice dell’Argentina in Italia Beatriz G.Boschi. Tra i poeti, Maria Luisa Spaziani e Andrea Di Consoli.

Gabriele Antonucci, "Il Tempo", 23 gennaio 2009

25 commenti a questo articolo

ancora? non contaminiamo la poesia con l’economia... è un’arte pura!
2009-01-24 20:18:34|di Federico D’Angelo

chi critica l’apparente (o effettiva) ipocrisia di chi è nelle istituzioni o chi critica invece la mancanza di spirito creativo nella poesia certamente nessuno di loro riesce a far riemergere la poesia dalla melma di polemiche e di opposte opinioni (specie se queste mescolano l’arte con l’economia). Capisco la rabbia dei poeti, che ancora non riescono a trovare un mecenate, o a mantenere una situazione di serenità economica attraverso la pubblicazione. Mi chiedo però come mai invece non si parli più di quel momento, direi magico, in cui la poesia nasce da dentro di noi, e scaturisce liberandoci di tutto quello che c’è intorno alla poesia stessa (editori, diritti, burocrazie, relazioni pubbliche e quant’altro svilisce l’arte). Mi auguro che si trovino invece le garanzie e stumenti nuovi per poter condividere la poesia non sotto gli occhi mercificanti di chi specula (in senso economico e politico) ma in un ottica di crescita umana e artistica.


Oh, puri siamo, unici, e mai più soli...
2009-01-24 15:40:24|di luigi

sì, te lo vedi il ministro che lascia un messaggio su absolute? più probabile che veltroni vada in africa...


Oh, puri siamo, unici, e mai più soli...
2009-01-24 13:21:24|di Christian Sinicco

Mmm, a me pare che invece ci sia un mercato sulla poesia, almeno per qualcuno, se questi ti chiede 1500 euro per pubblicare; non ci sono collane che abbiano un’efficacia anche dal punto di vista critico e progetti editoriali al passo con i tempi. Di conseguenza la poesia (e i suoi attori) da questo punto di vista pure ha qualche responsabilità... La faccenda dell’inutilità si riferisce al discorso di Montale una volta vinto il Nobel? Non lo, ma non mi convince (non era convincente neppure quello di Montale). Per ridere e scherzare mi verrebbe da dire che l’aereo non lo prendono tutti, ma non credo sia inutile; parlare di inutilità anche se pochi fruitori ne godono, mi sembra poco sostenibile come discorso, anche perché lo si potrebbe estendere a tutti i campi della cultura, allora. Non capisco la questione della purezza in relazione alla mercificazione, nel senso che mi sembra un discorso datato, obsoleto. Detto questo, che ci siano delle politiche culturali riguardo alla poesia (che non investano solamente Roma e Milano), mi sembra utile, dato che qualche media a disposizione lo stato ce l’ha, e se il ministro ha più di qualche idea, sarebbe bene ce la spiegasse...anzi, Sandro, vieni qua e discutine con noi!

ps: messaggio più che imbottigliato.


Altissima purissima ...
2009-01-23 19:56:42|di Valerio

Altissima purissima ...

Avverso e caldeggio piuttosto una poesia bassissima contaminatissima!

Ottocento. Fa bene a ricordare l’Ottocento, l’Antonucci: è il secolo a cui si è fermato il cortigiano Bondi. E prima del 1816, per giunta, prima che le idee modernes insomma irrompessero anche in Italia. Pietoso.


Oh, puri siamo, unici, e mai più soli...
2009-01-23 18:42:14|

...il Ministro alla Cultura Sandro Bondi, noto anche come poeta ????


Commenti precedenti:
< 1 | 2 | 3

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)