Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > SCRITTORI LEGGONO SCRITTORI: 5 LIBRI DEL NOVECENTO SALVATI DALL’OBLIO

SCRITTORI LEGGONO SCRITTORI: 5 LIBRI DEL NOVECENTO SALVATI DALL’OBLIO

Napoli, Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele II, 21 ottobre- 18 novembre; a cura di Gianmaria Nerli)

Articolo postato giovedì 16 ottobre 2008
da Luigi Nacci

SCRITTORI LEGGONO SCRITTORI
5 LIBRI DEL NOVECENTO SALVATI DALL’OBLIO
Napoli-Bibliteca Nazionale Vittorio Emanuele II (Sala Rari)
21 ottobre- 18 novembre


La Biblioteca Nazionale di Napoli e l’associazione culturale Azimut, in occasione della seconda edizione della campagna “Ottobre piovono libri”, promossa da Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Anci e Upi, hanno deciso di promuovere la ri-scoperta di alcuni grandi libri del Novecento ormai usciti fuori dai grandi circuiti delle librerie, delle rassegne, della grande distribuzione: in una parola usciti fuori dal circuito della lettura. E proprio attraverso la lettura, anzi la ri-lettura pubblica di libri in buona misura dimenticati da lettori sempre meno curiosi, ci si propone con questa iniziativa di riportare alla luce opere che non hanno ancora smesso di brillare. Ma a leggere e a scegliere i libri non saranno lettori qualsiasi, bensì 5 grandi scrittori contemporanei. 5 grandi scrittori per 5 grandi libri. Stiamo parlando di saggisti, narratori, poeti, scienziati di grande fama, come Luciano Canfora, Gabriele Frasca, Vincenzo Consolo, Edoardo Boncinelli, Dacia Maraini.

L’ambizione è far incontrare la sensibilità e l’esperienza di lettore di questi importanti scrittori contemporanei con opere che essi stessi considerano decisive del Novecento: decisive per ragioni anche diverse, di valore culturale, di valore estetico, di formazione personale, di storia delle idee; nell’intento anche di affermare una volta di più che il Novecento non è uno solo, ma che è stato attraversato, con alterne fortune, da tradizioni molteplici. Per questa ragione sono stati invitati scrittori di estrazione cultura competenze e discipline diverse, in grado di far rivivere con la propria personalità opere che adesso non partecipano più alla costruzione di una memoria condivisa, ma che ci saprebbero parlare ancora. Non a caso infatti, come sottintende il titolo Scrittori leggono scrittori – ispirato a una vecchia collana editoriale –, al centro ci saranno le pagine dei libri, o meglio la loro lettura ad alta voce, e non semplicemente un discorso o una celebrazione sulla loro importanza. Per valorizzare la lettura e riportarla al centro degli interessi e della curiosità dei potenziali lettori, il primo passo è proprio praticarla in ogni forma: perché l’atto della lettura (anche pubblica) è atto semplice ma fondamentale per la sopravvivenza dei libri. Come scriveva Sartre, la letteratura, cioè il connubio “scrittura-lettura”, è come una strana trottola, esiste solo quando è in movimento.

Gli scrittori cui è stato chiesto di rimettere in movimento questa trottola sceglieranno, per farla funzionare, alcuni tra i brani più significativi dei 5 libri, e li leggeranno per 5 martedì di fila nella sala Rari della Biblioteca Nazionale di Napoli Vittorio Emanuele II. Allo stesso tempo racconteranno al pubblico i motivi della loro scelta e l’importanza storica e culturale del libro appena letto. Motivi che sicuramente attireranno la curiosità del pubblico, anche considerando la scelta estremamente felice su cui è caduta l’attenzione dei 5 scrittori.

Luciano Canfora, illustre storico e saggista che aprirà le letture il 21 di ottobre, ha infatti scelto di rileggere alcuni passi dei Quaderni del carcere di Antonio Gramsci, opera di enorme importanza storica, ma che negli ultimi anni ha incontrato quasi esclusivamente l’interesse degli studiosi. Gabriele Frasca, importante e brillante poeta e narratore della generazione degli anni ’50, punta invece su un libro e un autore meno conosciuti, scommettendo sulla lettura pubblica di un testo apparentemente difficile da leggere come Paginette di Antonio Pizzuto, scrittore che realmente corre il rischio di essere passato sotto silenzio. Vincenzo Consolo, grande romanziere siciliano, invece sceglie di celebrare nell’anno del centenario della sua nascita Elio Vittorini, leggendo una delle sue opere meno conosciute, Le città del mondo, libro di grande forza evocativa uscito postumo nel 1969. Edoardo Boncinelli, genetista, fisico e saggista di fama internazionale, ripropone un’opera che quando uscì negli anni ’40 ebbe grande influenza sul tutto mondo scientifico, Che cos’è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico di Erwin Schrödinger, libro che seppe proporre un nuovo modo di rappresentare e pensare la vita. Infine l’ultimo appuntamento, il 21 di novembre, sarà con Dacia Maraini, una delle più note scrittrici italiane, che sceglie di ridare voce al testo di un’autrice siciliana vissuta nella prima parte del Novecento e ancora poco conosciuta, come Maria Messina, riproponendo forse il suo capolavoro, Casa Paterna.

L’intero progetto, sostenuto fortemente dal direttore della Biblioteca Nazionale Mauro Giancaspro, e nato sotto la cura di Gianmaria Nerli, si propone di essere un veicolo per una seconda virtuale nascita dei 5 libri, magari proprio riuscendo a pubblicare le 5 letture, nella speranza che le voci dei 5 scrittori trovino un pubblico di lettori-ascoltatori sempre più curioso.


PROGRAMMA
(tutte le letture si terranno presso la sala Rari della Biblioteca Nazionale di Napoli):

• MARTEDÌ 21 OTTOBRE ORE 17.00
Luciano Canfora legge Quaderni dal carcere di Antonio Gramsci

• MARTEDÌ 28 OTTOBRE ORE 17.00
Gabriele Frasca legge Paginette di Antonio Pizzuto

• MARTEDÌ 4 NOVEMBRE ORE 17.00
Vincenzo Consolo legge Le città del Mondo di Elio Vittorini

• MARTEDÌ 11 NOVEMBRE ORE 17.00
Edoardo Boncinelli legge Che cos’è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico di Erwin Schrödinger

• MARTEDÌ 18 NOVEMBRE ORE 17.00
Dacia Maraini legge Casa paterna di Maria Messina

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)