Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > Un giro nell’acqua. Poesie di Valentina De Lisi

Un giro nell’acqua. Poesie di Valentina De Lisi

di Francesca Matteoni

Articolo postato venerdì 17 settembre 2010

Un giro nell’acqua

Nei ricordi i corpi
Hanno volume maggiore
Curve di rumore bianco
Nello spazio tra le braccia.

La tua assenza è orizzontale
Si calcola in hertz
Ci sono coordinate numeriche
Per il tuo petto,
Pixel tondi.

È quando ti ritrovo
Che il tuo peso si riduce
Mi si cuce addosso
La struttura di carbone
Della pelle,
L’odore dello scheletro che
Paradosso
Assomiglia più
A un’idea di te.

***

Amarti equivale
A masticare il pane
A lungo, fino
A scomporlo
In fattori primi,
Amido zucchero poltiglia.
Se mi prendi
È facile notare una riduzione
Dei pensieri all’alfabeto
Del corpo, della voce
Alla cellula uovo
Il movimento decrescente
Della massa contratta all’osso
Del creato involuto
Nel puntino nero caotico
Della tua pupilla.

***

Ho una cicatrice sulla tua fronte
Breve e pallida, angolare
Che racconta la storia di uno spigolo
e il respiro tra un accordo e una ripresa

Mi prendo quella
Che ti conosce da più tempo
Per giocarci col dito
Per dormire serena:
La uso come scongiuro
Contro il mio corpo integro.

***

Un giro nell’acqua e riemergi
nell’acqua del ventre e riemergi
dall’acqua,
sei entrato asciutto sei uscito bagnato
riemergi dall’acqua bagnato.

La mia idea, secca
s’impregna.
La mia idea prosciugata.
S’allaga.
Era gheriglio, il mio cranio,
il suo interno.
Ora gronda.
Era una sabbia secca,
da masticare.

Un giro nell’acqua e riemergi e il mio cranio si allaga
che larva, che molle
frattaglia
ho un cervello natante
una scodella di plasma.

Valentina De Lisi è nata a Palermo nel 1983 e vive a Torino. Pianista, ha svolto attività concertistica in Italia e negli Stati Uniti. Ha studiato antropologia all’università e sceneggiatura con Nicola Lusuardi e Gino Ventriglia. Come poeta ha esordito a diciassette anni su ’Lo Specchio’ de "La Stampa", all’interno della rubrica curata da Maurizio Cucchi. Collabora alla realizzazione di testi per musica elettronica con il compositore Pietro Bonanno.

un giro nell’acqua
IMG/mp3/un_giro_nell_acqua---.mp3

nei ricordi i corpi
IMG/mp3/nei_ricordi_i_corpi---.mp3

una cicatrice sulla tua fronte
IMG/mp3/una_cicatrice_sulla_tua_fronte---.mp3

13 commenti a questo articolo

Un giro nell’acqua. Poesie di Valentina De Lisi
2010-09-18 17:25:16|

Caro Fabio,
aspettiamo Valentina, ma che io sappia questo è il suo esordio in rete!


Un giro nell’acqua. Poesie di Valentina De Lisi
2010-09-18 15:40:29|di fabio teti

leggibile, pardon


Un giro nell’acqua. Poesie di Valentina De Lisi
2010-09-18 15:40:10|di fabio teti

salvo e tornerò a rileggere (spero anche a commentare) il prima possibile. rimasto impressionato, specie dalla questione sollevata dal primo testo, la dialettica tra la realtà e i suoi supporti.

complimenti. (c’è altro di leggebile sul web o altrove?)

f.t.


Commenti precedenti:
< 1 | 2

Commenta questo articolo


Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)