Polemos
 
 
Home page > Polemos

(il poeta Saw Wai arrestato dalla polizia birmana per un acrostico; in Italia al massimo, e se gli andasse di lusso, potrebbe ricevere un’offerta di contratto a progetto da "La Settimana Enigmistica")

Articolo postato sabato 26 gennaio 2008
da Luigi Nacci
In questi giorni di crisi politica, giudiziaria, istituzionale, economica, in cui la sensazione è di fare la fine dell’Argentina, le voci dei poeti non esistono. I giornali e le televisioni invitano vip del piccolo schermo e del piccolo parlamento: i commentatori tuttologi in grado di commentare qualsiasi evento globale. La depressione monta, assieme alla rabbia. Proprio ieri sera se ne parlava con altri poeti, a Lubiana. Il fascino del paese con gli abitanti più giovani d’Europa, in cui pare (...)
30 commenti

Treviso - 26 gennaio - Piazza dei Signori - ore 17,00

Articolo postato venerdì 25 gennaio 2008
da Lello Voce
l Veneto e il razzismo istituzionale Ancora una volta il Veneto in prima pagina, ancora una volta la nostra regione al centro dell’attenzione nazionale e internazionale a causa di iniziative dei suoi rappresentanti politici contro gli immigrati stranieri. Il Sindaco di Cittadella, Massimo Bitonci, ha recentemente firmato un’ordinanza che restringe la concedibilità della residenza nel territorio comunale: può richiederla solo chi è in grado di dimostrare di avere un reddito di almeno 5000 euro (...)
6 commenti

(a Washington la metro tappezzata - cool! - con i testi dei nostri migliori poeti?)

Articolo postato martedì 22 gennaio 2008
da Luigi Nacci
Girovagando in rete mi imbatto in un articolo de "La Stampa" del 19 settembre 2007 a firma di Bruno Ventavoli. Mi incuriosisce il titolo, così leggo. Scopro, come scoprirete voi tra poco se avrete il tempo e la voglia di leggere l’articolo per intero, che a Washington la metro e le sue stazioni sono tappezzate - that’s cool! - con i testi di alcuni poeti italiani. Allora. Leopardi: ok. Ungaretti: ok. Pasolini: ok. Penna: ok (con riserva). Miglino: chi? Mi incuriosisco. Leggo la poesia inclusa (...)
13 commenti

("Il Manifesto", 19 gennaio 2008)

Articolo postato domenica 20 gennaio 2008
da Luigi Nacci
Ferruccio Brugnaro «Petrolchimico fine anni ’60, facemmo una dura lotta contro l’entrata nei serbatoi» «Entri e muori. È la nuova solitudine operaia» «Era la fine degli anni ’60 e avevamo ingaggiato una battaglia durissima contro l’entrata nei serbatoi dei lavoratori del Petrolchimico». Ferruccio Brugnaro, poeta operaio, a Marghera ha lavorato una vita. Usava le sue poesie per denunciare le condizioni di lavoro. E l’avvelenamento degli operai. E’ scosso per l’incidente di ieri mattina e dice (...)
2 commenti

di Roberto Gigliucci - Liberazione, 2007

Articolo postato mercoledì 9 gennaio 2008
da Lello Voce
Animato forse da un fiero autolesionismo mi sono letto, in chiusa d’anno, tutto l’ Almanacco dello specchio 2007 appena uscito per Mondadori (curatori Maurizio Cucchi e Antonio Riccardi, pp. 252, euro 11,20). Il libro contiene poeti giovani e men giovani, ma soprattutto contiene poesie, che in qualche modo devono rappresentare dodici mesi di vita in versi del nostro paese (mi permetto di non parlare degli stranieri, peraltro inaugurati dall’insopportabile Adonis e poi esemplati dal gonfio (...)
14 commenti
Articoli precedenti:
... | < 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 |> |...