Poesia
 
 
Home page > Poesia

di Marco Simonelli

Articolo postato giovedì 2 giugno 2011
Introduzione di Daniele Calzavara Massi dorme, ipnotizzato prima dal gamma-butyl, come lo chiama il bel dottorino rassicurante della rianimazione – meno male, ieri al pronto soccorso c’era una barbie tagliacazzi fascistissima – e ora sedato dall’ipnotico del S.Orsola, nudo sul lettino, con il sacchetto di piscio che pende dal suo cazzo, e un tubo visibile che gli fa ingoiare l’aria. Aspettando che il telefono squilli per annunciarmi il tuo risveglio, o le 15:00 per la prossima visita per (...)
1 commenti

di Francesca Matteoni

Articolo postato lunedì 30 maggio 2011
di Patrizia Dughero la limpidezza è sempre una caratteristica della morte e dell’elemento minerale la tendenza ossessiva alla limpidezza può provocare l’insorgenza di rappresentazioni ossessive Simon says’ game Stavamo nel salotto con il cugino Pietro, l’americano sprofondati nel divano incapaci di alzarci per i saluti gli ultimi per alcuni. La stanza s’è richiusa come scatola noi incapaci di trovare arnesi aspri per inconsistenti serrature, osservando la macchina partire (...)
0 commenti

di Gill Scott Heron

Articolo postato domenica 29 maggio 2011
da Lello Voce
Gil s’è andato venerdì, ma in realtà non si muoverà mai da qui The Revolution Will Not Be Televised di mallox


The Revolution Will Not Be Televised di mallox

0 commenti

di Vincenzo Frungillo

Articolo postato sabato 21 maggio 2011
Isidoro Isidoro ha le ciabatte di panno e cammina scalza. Rincorre ogni giorno la novanta di via Tibaldi. Esce col cappotto liso e il maglione a maglia della nonna, perché non ce la fa con i saldi neppure. E oggi aveva le scarpe scucite sotto e un foro sul di dietro dei calzoni di jeans blu sbiancati dall’acqua calda, ed era in salotto quando la vidi la prima volta vestita così. Ci teneva aggrovigliati a cerchio col sorriso, e offriva dolci stantii, ma con amore. E vuole (...)
1 commenti
Articolo postato mercoledì 11 maggio 2011
da italo testa
Opera realizzata nel febbraio 2009 e presentata il 23 marzo dello stesso anno al teatro Filodrammatici di Milano nell’ambito della 3^ stagione di poesiapresente. La versione primitiva (così come il titolo, che era inizialmente "III generazione") è stata riveduta ad ogni pubblica esposizione. Utilizzati: "2 ou 3 choses que je sais d’elle" di J.L. Godard (1967), "Ville et révolution" di Anatole Kopp (1978), "Die dritte generation" di R.W. Fassbinder (1979), Un viaggio sul treno delle 18:00 tra (...)

1 commenti
Articoli precedenti:
... | < 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 |> |...