Polemos
 
 
Home page > Polemos

di Marianna Marrucci

Articolo postato lunedì 28 marzo 2011
Diceva Bachtin che il romanzo è il genere guida della modernità e che come tale ha la forza di influenzare, modificandone la fisionomia, tutti gli altri generi del discorso, poesia compresa. La letteratura italiana ha pochi grandi narratori in prosa; i grandi romanzieri, poi, si contano sulle dita di una mano o poco più. Sono più i novellieri che i romanzieri - e va detto che la novella funziona, per certi aspetti, in maniera più simile alla poesia che al romanzo. Insomma, questo nostro paese (...)
287 commenti
Articolo postato venerdì 25 marzo 2011
À l’heure même où le « coup d’envoi » de l’année capitale était donné par l’ensemble des collectivités territoriales, réunies avec enthousiasme autour du projet porté par Monsieur Bernard Latarjet lors de la conférence de presse du 24 février dernier, nous apprenions que la subvention octroyée par la Ville au centre international de poésie Marseille, cipM serait amputée en 2011 de 30.000 euros. Nous sommes stupéfaits et outrés qu’une telle décision – dont la motivation n’a pas été donnée à ce jour – soit (...)
0 commenti

di Lello Voce

Articolo postato domenica 6 marzo 2011
Da quando, nell’ormai lontano marzo del 2001, introdussi in Italia il Poetry Slam, a proposito di Slam ne ho viste di cotte e di crude. Dal mitomane che alla Fiera del Libro di Torino – con tanto di invito ufficiale degli incliti organizzatori – andava sostenendo di averlo inventato lui il Poetry Slam e di averlo lanciato in Italia, a certi impagabili signori di una certa ineffabile ‘Agenzia letteraria’ che prima facevano copia/incolla dei miei testi sull’argomento (in copyleft) e poi li (...)
10 commenti

di Fabio Zinelli

Articolo postato giovedì 3 febbraio 2011
È stato raccontato più volte di quel giorno che durante un party a Key West, Hemingway, ubriaco, diede un pugno a Wallace Stevens. Mi viene in mente dopo che in questa stessa rubrica Massimiliano Manganelli ha ricordato come il romanzo ha fatto a pezzi la poesia. Cioè, si intenda, come il romanzo ha preso tutto lo spazio disponibile nel mercato editoriale e con questo una parte del cuore dei lettori. Il romanzo è un capitalista che impone la trama come un’irresistibile merce-feticcio. Ma non è (...)
29 commenti

All You Fascists [dedicato a chi vuol bruciare i libri]

Articolo postato domenica 23 gennaio 2011
da Lello Voce
Words: Guthrie 1942 Music: Bragg 1997 All You Fascists ****************** I’m gonna tell all you fascists you may be surprised The people in this world are getting organized You’re bound to lose, you fascists are bound to lose Race hatred cannot stop us this one thing I know Your poll tax and Jim Crow and greed have got to go You’re bound to lose, you fascists bound to lose All of you fascists bound to lose You fascists bound to lose All of you fascists bound to lose You (...)

0 commenti
Articoli precedenti:
< 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |> |...