Polemos
 
 
Home page > Polemos
Articolo postato domenica 14 novembre 2010
Q- Nous (Sitaudis) sommes venus à la Tour Montparnasse pendant la Nuit Electro, le samedi 9 octobre dernier et nous n’avons rien vu ni rien entendu. Des annonces dans les journaux et sur Internet annonçaient pourtant Tout le reste est dans l’ombre, la seconde occurrence de l’œuvre visuelle et sonore de Michel Verjux et d’Isabelle Lartault (après la première, durant la Nuit Blanche). Que s’est-il passé? R- Effectivement, jusqu’au soir même, notre intervention est restée annoncée alors que nous avions (...)
1 commenti

di Fabio Franzin e Lello Voce

Articolo postato sabato 9 ottobre 2010
Poco dopo la pubblicazione sulla pagina regionale dei quotidiani veneti del Gruppo L’Espresso, di una mia intervista, raccolta da Paolo Coltro, a proposito del rapporto lingua nazionale / dialetti e/o lingue minori, Fabio Franzin mi ha inviato, per testimoniarmi la sua solidarietà, una bella poesia in dialetto. Ne è nata una discussione e l’idea, che qui si realizza, di pubblicare insieme su AV sia l’articolo giornalistico, che i versi di Fabio e di aggiungere un suo breve scritto apparso su (...)
2 commenti

di Francesco Terzago

Articolo postato giovedì 23 settembre 2010
Diamo il benvenuto in redazione a Francesco Terzago. Il suo primo articolo prende spunto dalla discussione intorno ai giovani poeti che ha animato il nostro blog nei giorni scorsi (il post: qui). […] Che bisogno ho io d’abbeverare col mio splendore il grembo dimagrato della terra? […] Con questo breve racconto voglio invitare i ’ciofani poeti’ a mettersi a nudo, ma non solo i ’ciofani poeti’, anche i ’ciofani scrittori’ i ’ciofani pittori’ i ’ciofani lestofanti’ i ’ciofani imbrattamuri’ (...)
15 commenti

di Luigi Nacci

Articolo postato mercoledì 15 settembre 2010
Contro i ciofani poeti Nasci! Sii madre e padre per te stesso! Attila József Ho cominciato a scrivere l’anno in cui si è sciolto il Gruppo ’93. L’anno in cui è morto Emilio Villa. L’anno in cui Berluskaiser è sceso in campo per appoggiare un missino che oggi gli ha voltato le spalle. Quando sono approdato all’Università, nella seconda metà degli anni Novanta, non ero che uno studentello alle prime armi di una città di confino, di una Facoltà di Lettere decadente, che leggeva Ungaretti, (...)
106 commenti

ADNKRONOS

Articolo postato domenica 22 agosto 2010
Roma - (Adnkronos) - Sono un milione e mezzo gli italiani che si cimentano a scrivere odi e liriche. Marco Palladini, pioniere nel nostro Paese delle letture pubbliche, all’Adnkronos: "Do ragione a Sanguineti: la voce del poeta esiste ancora ma non è che un rumore di fondo". Lello Voce: "Il suo futuro consisterà proprio nella riscoperta delle sue radici orali" Ma la poesia sta morendo? Stando ai sondaggi parrebbe di no. Se in pochi riescono a conquistarsi un editore, a meno di pagarlo, e poi (...)
4 commenti
Articoli precedenti:
... | < 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 |> |...