Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

 
 
Home page > e-Zine

“Figli degli anni 80”, n. 6 - di Valerio Cuccaroni

Articolo postato domenica 3 luglio 2011
Come sanno bene tutti i fan dell’Elettro-Collana “Figli degli anni 80”, i veri poeti hanno i super-poteri. Alessandro De Francesco, come abbiamo dimostrato carte alla mano, è un Jeeg-Robot del verso e Carlo Cuppini un Mr Super-Fantastic. Ebbene, chi proponiamo stavolta non può non ricordare Mystique degli X-Men, una mutante muta-forma. Franca Mancinelli è nata a Fano nel 1981. Ha pubblicato un libro di poesie, Mala kruna (Manni, San Cesario di Lecce 2007; premio opera prima “L’Aquila”, (...)
4 commenti

di Lello Voce

Articolo postato giovedì 16 giugno 2011
In the frame of the poetryfestival Berlin 2010 eight Italian poets met with their German-speaking colleagues in a translation workshop. Some results of this poetic transfer called ’VERSschmuggel - reVERSible’ can be heard and experienced on lyrikline.org, e.g. Antonella Anedda, Elisa Biagini, Marco Giovenale, Lello Voce and Sara Ventroni - others will follow. lyrikline.org is the platform on the internet on which poems are available to listen to, and to read both in their original (...)
0 commenti

di Renata Morresi

Articolo postato giovedì 9 giugno 2011
Qui pro quo Siccome le parole “neurologo” e “urologo” sono quasi uguali vennero a prendermi per un loro fratello con una pallottola in testa quando gli dissi che non li potevo aiutare furono calci e pugni. Stavo esaminando una colica renale che cominciò a urlare dai dolori. * Elegia crudele per mio padre 1. Ho lavato mio padre morto una mattina di marzo con i geloni d’inverno ancora ai piedi e proprio dai piedi iniziai – acqua e sapone – finché ebbe odore di (...)
0 commenti

di Francesca Matteoni

Articolo postato martedì 7 giugno 2011
Hora di Gilda Policastro E chi si muove da terra Si sta così bene Non si sente dolore, non si sente niente Così vivono quegli altri, strisciando Senza illusioni Già pronti al Ritorno È bello qui Non si deve andare da nessuna parte Si può rimanere fermi, e aspettare Oppure anche solo rimanere fermi Stare così Insomma, senza Attività Quale sarebbe poi l’alternativa Andare in ospedale, oppure a quella cena di amici No, rimanere è senz’altro meglio Rimanere senza aspettare, senza (...)
14 commenti

di Marco Simonelli

Articolo postato giovedì 2 giugno 2011
Introduzione di Daniele Calzavara Massi dorme, ipnotizzato prima dal gamma-butyl, come lo chiama il bel dottorino rassicurante della rianimazione – meno male, ieri al pronto soccorso c’era una barbie tagliacazzi fascistissima – e ora sedato dall’ipnotico del S.Orsola, nudo sul lettino, con il sacchetto di piscio che pende dal suo cazzo, e un tubo visibile che gli fa ingoiare l’aria. Aspettando che il telefono squilli per annunciarmi il tuo risveglio, o le 15:00 per la prossima visita per (...)
1 commenti
Articoli precedenti:
... | < 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |> |...