Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > E’ Natale: il Corsera fa poesia!

E’ Natale: il Corsera fa poesia!

satisfiction.me @ P.A.Z. (Poetry Autonome Zone)

Articolo postato venerdì 30 dicembre 2011
da Lello Voce

E’ proprio vero che le strade che menano all’Inferno sono lastricate di buone intenzioni. Sicuramente erano buone le intenzioni del Corsera nel lanciare una nuova collana di libri di poesia che si possono acquistare in edicola, insieme al quotidiano.
E’ Natale e a Natale siamo tutti più buoni, tanto buoni da arrivare alla follia di pubblicare dei versi.
Noi tutti piccoli, insignificanti poeti e lettori di poesia di questo impoeticissimo mondo multinazionale, siam grati del filantropico pensiero.
Niente da dire, peraltro, sulla scelta dei primi titoli, a cura di Nicola Crocetti, tutto nella norma: si va dagli ottimi Pessoa e Kavafis, o Szymborska, ai pessimi e noiosi (ma proprio perciò amatissimi) Neruda e Merini.
Niente da dire neanche sull’idea del libro di poesia gadget: va bene così, oggi l’editoria è anche questo. Magari a me non piace, magari preferirei che i quotidiani facessero i quotidiani (e non gli editori) e che gli editori facessero gli editori (e non i quotidiani, pubblicando cose che durano poco più dell’edizione giornaliera del Corsera). Ma tant’è, non mette neanche conto parlarne.
Quello che mi ha impressionato è altro: è l’apparato comunicativo e para-critico-pubblicitario messo su per lanciare l’iniziativa di Via Solferino.
A dire il loro profondissimo amore per la poesia sono stati chiamati in tanti sul sito web del quotidiano e qui la faccenda si fa intricata, perché costoro, probabilmente preoccupati di svolger bene il loro compito (quello di intellettuali chiamati lì a convincere qualcuno, il lettore medio e mediocremente alfabetizzato, che leggere poesia è cosa buona e giusta, compito, com’è noto, improbo e proibitivo), inanellano una tale serie di spropositi e luoghi comuni al proposito da restarne impressionati.

Continua qui...
[ma se hai voglia commenta qua sotto ;-) ]

11 commenti a questo articolo

E’ Natale: il Corsera fa poesia!
2011-12-30 20:57:55|di Fiorella D’Errico

Molto brillante, questo pezzo di Lello Voce. Io, che tendo a vedere sempre il lato buono delle cose altrui (dovrei esercitare di più il mio spirito critico!) mi ero quasi detta:"Però! Che bella questa iniziativa per la Poesia. L’hanno messa a punto per vendere, come tutto, ma è stata architettata bene la pubblicià, con tutti questi personaggi che si mostrano entusiasti". E invece, leggendo qui adesso, mi accorgo che sono stata affrettata. Imperdonabili certe classificazioni e rimpianti di correnti passate che Voce giustamente sottolinea (anche se non condivido il suo giudizio sulla Marini, almeno non su tutta l’opera) e altre cose, che l’acutoo osservatore ha deunciato.
Grazie a A-V per questo post.

P. S. Però, lo slogan "la Poesia non cerca seguaci, cerca amanti" salviamolo, dài: lo trovo adatto e rispondente a verità :)


Commenti precedenti:
< 1 | 2

Commenta questo articolo


Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)