Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

pubblicato martedì 19 novembre 2013
Blare Out presenta: Andata e Ritorno Festival Invernale di Musica digitale e Poesia orale Galleria A plus A Centro Espositivo Sloveno (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Siamo a maggio. È primavera, la stagione del risveglio. Un perfetto scrittore progressista del XXI secolo lancia le sue sfide. La prima è che la (...)
pubblicato domenica 14 luglio 2013
Io Boris l’ho conosciuto di sfuggita, giusto il tempo di un caffè, ad una Lucca Comics & Games di qualche anno fa. Non che non lo conoscessi (...)
 
Home page > e-Zine > L’educazione dei cinque sensi

L’educazione dei cinque sensi

La prima antologia italiana dell’opera di Haroldo de Campos

Articolo postato domenica 2 ottobre 2005
da Lello Voce

Haroldo de Campos (San Paolo del Brasile, 1929-2003) è stato uno dei fondatori della Poesia Concreta internazionale e, a partire dai primi anni Cinquanta e dalla creazione con il fratello Augusto e con Decio Pignatari della rivista Noigandres, uno dei maggiori protagonisti della scena poetica brasiliana e internazionale. La sua attività si muove liberamente dalla poesia lineare a quella concreta, sonora e visiva. Enorme è stata anche la sua attività di traduttore e teorico della traduzione - o, per riprendere la sua terminologia, della trans-creazione - (Dante, i Trovatori provenzali, il Finnegans Wake di Joyce, Pound, i poeti cinesi e giapponesi antichi e contemporanei, per citare solo qualche titolo), è stato inoltre storico delle Avanguardie e semiologo.

Il suo testo poetico più importante è Galaxias - sorta di inclassificabile prosa poetica dove il gusto neo-barocco si fonde con lo sperimentalismo e con echi poundiani, formando un fantasmagorico e indimenticabile tessuto verbale - mentre una vasta scelta dei suoi versi, dal 1947 al 1974, è stata edita col titolo di Xadrez de Estrelas. Innumerevoli le sue collaborazioni con musicisti (da Caetano Veloso a Madan ad Arnaldo Antunes e Cid Campos), pittori e con molti dei più importanti teorici internazionali delle Neo-Avanguardie.

Un particolare amore ha sempre legato Haroldo all’Italia, sia per i suoi intensi rapporti con Ungaretti, conosciuto e a lungo frequentato nel periodo del soggiorno brasiliano del nostro poeta, sia per un mai interrotto e magistrale lavoro di traduzione e transcreazione di testi letterari italiani, tra cui Dante, Cavalcanti, Leopardi e lo stesso Ungaretti. Umberto Eco, in occasione della sua scomparsa, ha indicato la traduzione di alcuni passi del Paradiso dantesco realizzata da Haroldo de Campos, come l’esempio meglio riuscito di trasposizione in un’altra lingua della più complessa tra le tre cantiche della Commedia.

L’antologia che si presenta a Monfalcone, L’educazione dei cinque sensi (Metauro, 2005) è la prima raccolta italiana di poesie e traduzioni di questo grande e indimenticabile poeta brasiliano che ha ispirato molti degli odierni sviluppi della poesia sperimentale e in mixed media in tutto il mondo. L’opera è accompagnata dalle Note di Umberto Eco e Augusto de Campos.

Posto qui il PDF della mia Introduzione al volume.

Commenta questo articolo


moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)