Absolute Poetry 2.0
Collective Multimedia e-Zine

Coordinamento: Luigi Nacci & Lello Voce

Redatta da:

Luca Baldoni, Valerio Cuccaroni, Vincenzo Frungillo, Enzo Mansueto, Francesca Matteoni, Renata Morresi, Gianmaria Nerli, Fabio Orecchini, Alessandro Raveggi, Lidia Riviello, Federico Scaramuccia, Marco Simonelli, Sparajurij, Francesco Terzago, Italo Testa, Maria Valente.

 
 
Home page > e-Zine

www.lellovoce.it

Articolo postato sabato 15 dicembre 2012
da Lello Voce
PICCOLA CUCINA CANNIBALE di LELLO VOCE, FRANK NEMOLA E CLAUDIO CALIA HA VINTO IL PREMIO NAPOLI 2012 [Ibridi Letterari] In attesa di pubblicare le Motivazioni, ripropongo qua, con l’aggiunta dell’audio, il brano più partenopeo della raccolta, con la voce di Maria Pia De Vito, la chitarra di Stefano La Via, l’elettronica di Canio Loguercio e Frank Nemola, il pianoforte di Rocco De Rosa Napoletana (Serenata a dispetto) [per ascoltare il brano clicca qui] -gli amori diceva conviene ucciderli (...)
1 commenti

Tradire,tradurre. Dopo la mostra di Guttuso al chiosco dei libri usati..

Articolo postato sabato 10 novembre 2012
da Fabio Orecchini
Eu não sou eu nem sou o outro, Sou qualquer coisa de intermédio: Pilar da ponte de tédio Que vai de mim para o Outro. * * * * * Esta inconstancia de mim próprio em vibração É que me ha de transpôr ás zonas intermédias, E seguirei entre cristais de inquietação, A retinir, a ondular… Soltas as rédeas, Meus sonhos, leões de fogo e pasmo domados a tirar A tôrre d’ouro que era o carro da minh’Alma, Transviarão pelo deserto, muribundos de Luar— E eu só me lembrarei num baloiçar de palma… Nos oásis, (...)
0 commenti

testi + mp3

Articolo postato sabato 10 novembre 2012
da Marco Simonelli
Dalla guerra in Iraq filtrata dalla televisione, alle crepe domestiche, alle lacerazioni interiori, ai disastri ambientali e alla decadenza irreparabile dell’umanità italiota, e più in generale occidentale, il ritmo poetico di Crolli segue impotente e claudicante il senso di disfacimento di una civiltà che, rispetto ai sei anni fa, quando questo libro era già pronto per andare in stampa, oggi si è fatto ancora più veloce, evidente, grottescamente apocalittico e irreversibile, avvelenando ogni (...)
287 commenti

Alibi da sera

Articolo postato sabato 10 novembre 2012
da italo testa
Non immaginavo morire fosse così semplice Matteo Bianchi Sempreverde Fasullo com’era la pietra che portava al collo, l’imitazione di una nobile premessa, una necessità vietatagli dalla nascita. Almeno ne possedeva una proiezione che si raccontava allo specchio, o intanto che guidava, coperto dal ronzio della confusione. Di quello che per lui era irraggiungibile, se non come farsa, mentre per gli altri era la norma. L’amore a cui si sentiva costretto non era altro che l’oro, il (...)
1 commenti

Corpo nostro PPP

Articolo postato sabato 10 novembre 2012
da italo testa
Corpo nostro PPP corpo nostro cielo di guardare ripeti la fiume pianura ripeti le dita nel cavo della bocca metti visceri di cagna all’aria vita e lingua dove sono vita e lingua e la cura è cura del proprio tempo: sii corpo pensato sponda del corpo bandiera straccio della carne che nasce sventola rinasce e nelle mani dei morti e dei vivi come un suolo più grande della morte Virgilio degli inferni e del bosco: qui la partita giochi al sole (...)
9 commenti
Articoli precedenti:
< 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |> |...